Le scuse della contrada del Leocorno alla Pubblica Assitenza
19 Ago, 2014
ambulanza

Dopo lo spiacevole episodio che ha visto coinvolti alcuni volontari della Pubblica assistenza e alcuni contradaioli del Leocorno che stavano correndo dietro al fantino Giuseppe Zedde, il Priore Massimo Bari ha inviato una lettera di scuse al presidente della Pubblica Assistenza Vareno Cucini:

“Il sottoscritto Massimo Bari Onorando Priore della Contrada del Leocorno a nome della stessa le vuole esternare tutto il suo rammarico per lo spiacevole episodio verificatosi sul campo nell’immediato dopo corsa del Palio dell’Agosto 2014.
Il sottoscritto, così come ha già fatto verbalmente la sera stessa, le manifesta nuovamente la ferma intenzione di condannare questi episodi di violenza del tutto gratuita che non appartengono alla Contrada che rappresento, in quanto fermamente consapevoli della preziosa opera che i volontari della Pubblica Assistenza svolgono ed il cui operato permette che la nostra festa possa svolgersi con la dovuta assistenza per quanto attiene alla tutela della salute, non solo di chi fattivamente partecipa al Palio, ma anche nei confronti della migliaia di persone Senesi e non che assistono allo svolgimento della carriera.
Nel ribadire la piena solidarietà nei confronti dei volontari che sono stati oggetto dell’episodio di cui sopra confermo tutta la stima che la Contrada e Siena tutta rivolge ad Enti come quello che lei rappresenta.
Colgo l’occasione per rinnovare i miei migliori saluti ed auguri ai due ragazzi che la sera del Palio si sono trovati coinvolti nell’increscioso episodio manifestando a loro tutta la mia riconoscenza e quella della Contrada per la preziosa opera svolta e l’occasione mi è gradita per salutarla cordialmente”.