Lavoratori SEI Toscana, domani presidio di fronte alla Prefettura
9 Ago, 2018
rsu-sei-toscana

“Siamo ben contenti per i 45 lavoratori che verranno assunti, ma non basta e soprattutto annunciarlo dopo che sono state mandate via 200 persone ci sembra anomalo”. A parlare è Thomas Borromeo, segretario provinciale NIdiL Cgil Siena, manifestando insoddisfazione dopo il tavolo di confronto che si è svolto tra SEI Toscana e le organizzazioni sindacali sul mancato rinnovo dei contratti interinali. Domani pomeriggio, per sensibilizzare sul tema anche le istituzioni, verrà organizzato un presidio di fronte alla Prefettura, dalle 15 alle 18. “Ci sono 104 comuni dell’area vasta toscana interessati per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti – ha aggiunto Borromeo – io penso che non soltanto i cittadini debbano essere sensibili rispetto a 200 posti di lavoro persi e ad un disservizio che in questi giorni è stato palesemente visto. Credo che anche le amministrazioni locali non possano non tener conto di questa situazione”.