Lavoratori in nero in un cantiere forestale e in un night, i carabinieri sospendono l’attività
17 Feb, 2018
carabinieri-notte2

Proseguono senza sosta i controlli sul territorio da parte dei carabinieri per contrastare il lavoro in nero. Ieri, durante un predisposto servizio, i militari hanno effettuato, nel sud della provincia di Siena, un accesso ispettivo in un cantiere forestale (taglio della legna da ardere) dove opera una ditta di San Quirico d’Orcia. Uno dei due lavoratori presenti era irregolare ed è stato quindi adottato il provvedimento di sospensione dell’attività per aver adottato personale in nero in misura superiore del 20% del personale occupato. Denunciata inoltre la titolare, 33enne macedone residente a San Quirico, per non aver inviato il lavoratore alla visita preventiva prima dell’assunzione. Elevate sanzioni per un totale di oltre 10mila euro.
Nella serata di ieri, durante un controllo in un night club di Piancastagnaio, in località Casa del Corto, gestito da un 33enne di Grosseto, i carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro hanno accertato l’impiego di due lavoratori in nero (su due presenti): una entreneuse bulgara e un impiegato del locale. Emesso il provvedimento di sospensione dell’attività con sanzioni amministrative pari a 8000 euro.