Laura Vigni: “Lascio il consiglio, ma non smetterò di fare politica”
6 Ago, 2014
vigni_800x531

La notizia era nell’aria da qualche settimana, poi ieri è arrivata la conferma: la battagliera Laura Vigni di Sinistra per Siena lascerà il consiglio comunale. “Ma non smetterò di fare politica” ha chiosato sorridendo nell’intervista di Antenna Radio Esse durante la quale ha spiegato le motivazioni che l’hanno spinta a passare il testimone per lo scranno comunale. “Intanto fare il consigliere è stancante, c’è da partecipare alle commissioni, alle riunioni dei capigruppo, studiare le carte prima di andare in consiglio, insomma il lavoro non manca e io dopo aver fatto il consigliere un anno e mezzo sotto la giunta Ceccuzzi ed ora con Valentini sento che è arrivato il momento di distaccarmi. Poi penso che sia il momento di dare spazio ai giovani e per questo al mio posto arriverà Ernesto Campanini al quale faccio i migliori auguri e che sosterrò con la mia esperienza: “Tre anni in consiglio comunale: quale l’atto che ti ha dato più soddisfazione e quello invece che non rifaresti? “In genere non mi pento di niente, avrò compiuto degli errori ma non così gravi da dire non lo rifarei. Invece mi ha dato soddisfazione sostenere l’iniziativa di Tucci per l’adesione alla Carta di Pisa. Poi ho difeso i diritti dei disabili con interrogazioni in merito. Ringrazio tutti i cittadini che mi hanno sostenuto e manifestato affetto”.