Laura Brocchi: “Sarà un palio figurativo nel rispetto dell’iconografia”
13 Gen, 2017
Laura Brocchi a lavoro

La donna dei masgalani pronta a dipingere il prossimo Palio di luglio. Laura Brocchi, dopo aver realizzato diversi bacili, passa al pennello e si accinge a realizzare il drappellone dedicato ai 200 anni del Teatro dei Rozzi. “Per me è un onore e un privilegio dipingere il Palio – ha detto l’artista ad Are -. Non rinnego i masgalani che ho realizzato con grande soddisfazione, ora il compito è diverso ed ha un’altra risonanza, l’ho capito da ieri sera quando è uscita la notizia e tanti mi hanno chiamato per farmi gli auguri. Ho già realizzato il bozzetto e presto inizierò a dipingere la seta. Ho studiato la storia del teatro prima di decidere il soggetto che rispetterà il mio stile artistico. Sono meticolosa e mi piace fare attenzione ai particolari, amo l’arte figurativa e sono rispettosa dell’iconografia. Cercherò di trovare equilibrio tra storia e contemporaneità. Poi sarò pronta ai complimenti o alle critiche la sera nel cortile del Podestà, è destino dell’artista accettare i giudizi sulle proprie opere. Sicuramente quella sera sarò emozionata”.