L’assessore regionale Marroni alle Scotte di Siena
18 Ago, 2014
aoSiena_marroni2

Visita a sorpresa dell’assessore regionale al Diritto alla Salute, Luigi Marroni, al Dipartimento di Emergenza e Urgenza dell’AOU Senese. L’assessore, impegnato in questi giorni in un giro di visite in tutti i pronto soccorso delle aziende sanitarie toscane, nel pomeriggio ha visitato il Pronto Soccorso e la Medicina d’Urgenza delle Scotte, accompagnato da Fulvio Bruni, direttore del reparto, Giacomo Centini, direttore amministrativo e Pietro Manzi, direttore dell’UOC Igiene e Organizzazione dei Servizi Ospedalieri. L’assessore ha incontrato i professionisti sanitari, ha salutato i pazienti ricoverati e ha poi fatto il punto sullo stato dell’arte insieme alla Direzione Aziendale, condividendo le prospettive di crescita e miglioramento nel settore dell’emergenza. “Il Pronto Soccorso delle Scotte – ha detto – è un ottimo reparto di emergenza e il nostro obiettivo, incontrando e ascoltando operatori e pazienti, è capire dove e come possiamo ancora migliorare, perché anche nell’eccellenza ci sono sempre margini di miglioramento”. Il Pronto Soccorso delle Scotte di Siena ha registrato, in questa prima parte del 2014, un aumento degli accessi: tra gennaio e metà agosto sono stati curati 33.423 pazienti, di cui 1.172 in codice rosso e 5.787 in codice giallo, cioè in situazioni di gravità e pericolo di vita. Si è quindi registrato un incremento di circa il 5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nel 2013 gli accessi sono stati in tutto 50.900 e si stima che, se continua l’attuale trend, gli accessi per il 2014 arriveranno a 52.500 circa.
L’assessore ha poi proseguito la visita nella nuova area chirurgica, aperta a giugno e facente parte dell’investimento globale sul nuovo DEA, il blocco dedicato all’emergenza, di circa 32 milioni di euro. Nella nuova area chirurgica sono state organizzate due linee di attività, urgente e programmata, con percorsi separati e indipendenti articolati in Chirurgia programmata A, B e C e in Chirurgia d’urgenza e traumatologia D. Tutta l’attività chirurgica è così articolata su 7 sale operatorie, di cui tre nuove. Infine l’assessore ha visitato il nuovo reparto di Nefrologia, Dialisi e Trapianti, aperto a fine giugno, con un investimento di circa 3 milioni di euro per i lavori su 1.600 metri quadri di superficie e 4 milioni di euro tra attrezzature e consumabili per i prossimi cinque anni. Il reparto ha un’alta specializzazione in diversi ambiti tra cui i trapianti di rene, con 650 trapianti effettuati e una media di 50 trapianti l’anno, l’attività di dialisi e la terapia afereteica per cui Siena è centro di riferimento regionale con circa 400 trattamenti annui. aoSiena_marroni3