L’alta formazione green guarda sempre più alle aziende: accordo fra Enea e rete nazionale ‘Efficienza Energetica’ coordinata da ITS ‘Energia e Ambiente’
7 Lug, 2017
Luciano Carapelli e Federico Testa

Trasferire l’innovazione tecnologica alle aziende presenti sul territorio grazie a giovani tecnici specializzati e formati attraverso percorsi didattici condivisi e focalizzati sui temi dell’energia e dell’ambiente. E’ questo l’obiettivo primario dell’accordo fra l’Enea, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, rappresentata dal presidente Federico Testa, e la Rete nazionale ITS, Istituti Tecnici Superiori per l’efficienza energetica rappresentata dal coordinatore Luciano Carapelli, presidente anche della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’ della Toscana, con sede a Colle di Val d’Elsa. L’accordo, sottoscritto a Verona poche settimane fa, sarà ripreso nel corso dell’incontro in programma martedì 11 luglio a Roma, durante la presentazione del sesto Rapporto annuale sull’efficienza energetica e sullo stato e gli sviluppi dell’efficienza energetica in Italia, che vedrà anche la partecipazione di Luciano Carapelli.

“La giornata promossa dall’Enea, a cui sono lieto di partecipare come rappresentante della rete nazionale ITS per l’efficienza energetica – afferma Luciano Carapelli, alla guida della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’ – offrirà un ulteriore momento di confronto e di riflessione sull’efficienza energetica in Italia e sul fabbisogno delle aziende di contare su personale qualificato e competente in ambito energetico. Qui entrano in campo gli ITS, con una formazione specialistica che può portare un contributo molto importante anche grazie allo stretto rapporto con le imprese, su cui è centrato l’accordo sottoscritto con l’Enea. Questo permetterà alla Rete nazionale degli ITS ‘Efficienza Energetica’ di rafforzare le proprie competenze e la formazione specializzata in risposta alle esigenze di un settore in continua evoluzione”.

L’intesa fra ITS ‘Efficienza Energetica’ ed Enea prevede collaborazioni nel settore dell’efficienza energetica, in particolare nell’ambito dell’iniziativa “Italia in Classe A” promossa dal Ministero dello Sviluppo economico e sviluppata dall’Enea attuando il Piano Triennale di informazione e formazione sull’efficienza energetica previsto dal dlgs 102/2014. Oltre a ospitare visite didattiche di allievi e docenti presso i propri centri di ricerca, l’Enea provvederà a definire nuovi corsi sull’efficientamento energetico del patrimonio culturale italiano, in base al protocollo d’intesa sottoscritto con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. L’offerta didattica sarà realizzata sul modello della Summer School in efficienza energetica, che l’Agenzia organizza ogni anno presso il proprio Centro Ricerche Casaccia.