Ladri intercettati dopo un furto, scatta un rocambolesco inseguimento con la Polizia
20 Gen, 2017
auto polizia-notte_640x480

Avevano appena messo a segno un furto ad un bar di Chiusi fuggendo a bordo di un’auto rubata, ma sono stati intercettati dalla Polizia che, dopo un rocambolesco inseguimento, ha costretto i ladri ad abbandonare il veicolo e la refurtiva. Alle ore 23.48 circa, una chiamata del titolare di un esercizio è arrivata al 113 del Commissariato di Pubblica Sicurezza della cittadina etrusca. L’uomo segnalava il furto appena commesso da due persone che poi si erano allontanate verso il centro a bordo di un’Alfa Romeo. Immediatamente la Sala Operativa ha inviato gli agenti delle Volanti dell’Ufficio Controllo del Territorio nella direzione indicata.
In pochi minuti, i poliziotti hanno intercettato l’auto descritta, con a bordo i ladri, che alla loro vista si sono dati alla fuga, inseguiti dalla Polizia per un breve tratto. Sentitisi ormai braccati dagli agenti che gli stavano alle costole, i due malviventi hanno infatti abbandonato la macchina in un campo e sono scappati a piedi nella boscaglia circostante dove, agevolati dal buio, sono riusciti a far perdere le proprie tracce.
I due ladri, per sfuggire alla presa dei poliziotti, hanno però dovuto lasciare tutto, compresa la refurtiva, all’interno dell’auto. Gli agenti hanno accertato, poco dopo, che l’Alfa Romeo era stata appena rubata, tanto che ancora il proprietario non ne aveva denunciato il furto. Al suo interno avevano lasciato numerosi arnesi da scasso, oltre a cappelli e guanti scuri utilizzati per mimetizzarsi meglio nell’oscurità.
Non solo, nella parte retrostante dell’auto, sono stati rinvenuti due registratori di cassa e molte monete, raccolte in una busta di plastica verde, per un ammontare di oltre 800 euro, nonché alcuni biglietti della Lotteria, tutto facente parte del bottino. L’autovettura, gli arnesi, tra i quali cacciaviti, piedi di porco, zappa e cesoie, e la refurtiva sono stati quindi sequestrati. Le indagini da parte della Polizia di Stato per rintracciare i ladri intanto proseguono serrate.