La Via Francigena europea si incontra a Monteriggioni
30 Gen, 2019
logo_are_6_trasp

L’Europa attraversata dalla Via Francigena si dà appuntamento a Monteriggioni, con la sesta edizione del Forum “Comuni in Cammino”. L’appuntamento è in programma venerdì 1 e sabato 2 febbraio nel complesso monumentale di Abbadia Isola e sarà dedicato al tema “Francigena – Cammini – Europa” con la partecipazione di ospiti in arrivo da Italia, Svizzera, Francia e Inghilterra. Il Forum, organizzato dal Comune di Monteriggioni in collaborazione con l’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) e con il patrocinio della Regione Toscana, sarà anche l’occasione per salutare l’iscrizione ufficiale, da parte del Consiglio direttivo della Commissione nazionale italiana per l’Unesco, del cammino di Sigerico nella ‘Lista Propositiva nazionale’ (Tentative List) della candidatura della Via Francigena in Italia a patrimonio Unesco.

Gli ospiti. La giornata di venerdì 1° febbraio sarà riservata all’Ufficio di Presidenza AEVF, mentre sabato 2 febbraio i lavori saranno aperti a tutti, con inizio alle ore 9.30. A dare il via al Forum saranno i saluti istituzionali di Raffaella Senesi, sindaco di Monteriggioni; Stefano Ciuoffo, assessore al turismo della Regione Toscana; Monica Barni, vicepresidente della Regione Toscana e Massimo Tedeschi, presidente dell’AEVF. La dimensione europea della Francigena e dei cammini sarà testimoniata dalla presenza dell’europarlamentare Silvia Costa e dalla partecipazione di un rappresentante del Consiglio d’Europa.

I principali appuntamenti. Durante i lavori ci sarà spazio anche per presentare la progettualità AEVF e il bilancio della collaborazione con Trenitalia, in compagnia di Cristina Bruno, della Direzione Regionale Toscana – Trenitalia Spa, Offerta Commerciale, prima di lasciare spazio alle diverse esperienze di tutela e valorizzazione della Via Francigena promosse dai Comuni toccati dal percorso di pellegrinaggio nei quattro Paesi europei. Il programma prevede anche momenti culturali, tra cui la presentazione dei finalisti della seconda edizione del premio letterario dedicato alla Via Francigena “Intanto parto”, ideato da Betti Editore, e la consegna del Premio Sigerico, riconoscimento che il Comune di Monteriggioni assegnerà, per il secondo anno, a personalità che si sono distinte nella valorizzazione e nella promozione della Via Francigena. Il Forum darà spazio, ancora una volta, anche al Festival Europeo delle Vie Francigene, con l’intervento del direttore Sandro Polci e la premiazione delle iniziative più creative della scorsa edizione. Il Forum “Comuni in Cammino” sarà seguito interamente da Radio Francigena.

“Monteriggioni – afferma il sindaco, Raffaella Senesi – ospita ancora una volta con grande piacere il Forum internazionale dedicato alla Via Francigena. Questo evento, ogni anno, si rafforza come momento di confronto e di approfondimento sullo stato attuale della Via Francigena e sui prossimi obiettivi di crescita e valorizzazione dell’antico cammino di Sigerico, ricco ancora di tante potenzialità da sviluppare unendo tutte le forze coinvolte. Il programma sarà ricco di ospiti, esperienze e appuntamenti culturali e a darci un’ulteriore spinta sarà la notizia di pochi giorni fa che ha ufficializzato l’iscrizione della Via Francigena nella Tentative List, la Lista Propositiva nazionale, della candidatura della Via Francigena in Italia a patrimonio Unesco. Un passo avanti importante e atteso nel percorso di candidatura partito proprio dal Monteriggioni alcuni anni fa, durante la seconda edizione del Forum ‘Comuni in Cammino’, e sostenuto, poi, dalla Provincia di Siena, dalla Regione Toscana e dall’Associazione Europea delle Vie Francigene, partner prezioso e fondamentale per ogni azione di promozione della Via Francigena”.

 

“Il Forum annuale ‘Comuni in cammino’ che si svolge a Monteriggioni – aggiunge Massimo Tedeschi, presidente dell’Associazione Europea delle Vie Francigene – si rivela sempre un momento prezioso per condividere nuovi progetti, scambiare buone pratiche, far convergere idee e rinnovate energie a favore della Via Francigena, itinerario sempre più proiettato nella sua dimensione internazionale con quattro Paesi coinvolti: Inghilterra, Francia, Svizzera, Italia. Il cuore pulsante della Via Francigena sono proprio i mille Comuni attraversati dal percorso che va da Canterbury a Roma e fino alla Puglia. La Francigena, oggi, si rivela un formidabile volano per lo sviluppo socio-culturale dei territori, crea occupazione e favorisce un’economia sostenibile su scala locale”.