Facebook Posts Home Slide Show Sport

La Robur entra nella finanza innovativa. Lo stadio Franchi diventa Nft

Il Siena muovere i primi passi nell’ambito della finanza innovativa entrando nel mondo della blockchain con i propri Nft. Tutto ruota intorno ad una serie di proposte che coinvolgono il progetto della ristrutturazione completa dello stadio “Artemio Franchi” e che interesseranno sia i tifosi locali sia una gran fetta di mercato crescente che nel 2021 ha generato globalmente transazioni per 27 miliardi di dollari. Gli Nft (Non-Fungible Token) sono “Gettoni digitali non fungibili”: prodotti originali, creati su internet, pezzi unici, esclusivi di chi li compra, che non possono essere replicati né sostituiti. Nft può essere qualsiasi oggetto digitale: un video, una foto, una Gif, un testo, un articolo, un audio, che appartengono soltanto a chi li acquista, sia per piacere sia per investimento. Nft spaziano da vere e proprie opere d’arte fino ai videogiochi passando per pezzi di moda e beni di lusso con tanto di certificato di unicità in quella che è la nascente “crypto art”. Un settore in forte espansione e con un valore economico che sta diventando sempre più alto.

Al centro del progetto bianconero, in collaborazione con il direttore creativo Anton Zanimonets, il progetto del nuovo stadio “Artemio Franchi”. L’obiettivo è contribuire a rendere più solida e strutturata la vecchia Robur, sia come comunità di sportivi sia percorrendo rivoluzionarie opportunità con un forte potere di mercato coinvolgendo singoli tifosi e nuovi investitori. Su queste basi, il Siena si proietta nel mondo digitale con gli NFT superando i confini italiani ed europei per promuovere a livello globale lo sport, la squadra del cuore, la città ed il territorio.

Il piano, che sarà illustrato nelle prossime settimane in una conferenza stampa, si lega alla completa ristrutturazione dello storico stadio di Siena, il cui progetto definitivo sarà presentato nel 2022. L’idea è anche quella di trasformare il nuovo “Artemio Franchi” in un’opera d’arte digitale attraverso la vendita pubblica di oggetti da collezione Nft. Il Siena Calcio, infatti, creerà 3.806 prodotti unici e 99 di questi Nft diventeranno parte integrante dell’architettura della moderna arena sotto forma di sculture stampate in 3D e display digitali permanenti. In sostanza, tutti gli interessati potranno acquistare un pezzo unico dello stadio nuovo che, a ben vedere, diventerà anche un investimento per il futuro. Per essere coinvolti e partecipare al progetto è molto semplice, infatti basta acquistare una Magic Box che si trasformerà in uno degli Nft (tutte le informazioni si possono trovare su https://www.nftsiena.com/).

Armen Gazaryan, presidente del Siena, è entusiasta: “Siamo estremamente ispirati dall’idea di collegare la storia ed il recente passato della Robur nel grande palcoscenico del calcio italiano con la nostra passione che si unisce al raggiungimento degli obiettivi venturi. Siena NFT è il primo passo verso questa nuova realtà e visione del futuro perchè diventerà strategicamente il fulcro dei prossimi successi. L’unione delle tradizioni artistiche italiane e delle moderne tecnologie aprono nuovi orizzonti per noi, per l’Italia e per l’intera comunità calcistica mondiale. E mostreremo al mondo quanto vale Siena”.

Il Siena Calcio, fondato nel 1904 nel cuore della Toscana, nei primi mesi del 2022 inizierà a presentare il progetto del suo nuovo e rivoluzionario stadio (collocato sin dal 1938 nel centro storico patrimonio Unesco), che oltre ad essere moderno e omologato per la serie A, sarà anche il primo al mondo ad essere digitalizzato. Alcune delle opere d’arte che andranno ad arredare la futura Casa della Robur (che accoglierà pure il museo della squadra e della società) saranno digitalizzate e potranno essere ammirate sia come capolavori della NFT sia all’interno dello stadio stesso.

Nel progetto sono previste anche 11 sculture che di fatto saranno gli avatar dei giocatori. Verranno creati su una stampante 3D e posizionati nello stadio come elementi architettonici. Chi acquisterà gli Nft diventerà proprietario assoluto della statua digitale, ma avrà anche la possibilità di essere il possessore di quella che sarà poi esposta nella nuova arena. Al momento dell’inizio dei lavori del nuovo “Artemio Franchi”, le sculture verranno esposte in anteprima.

Punti sulla Wall of Fame

All’interno dello stadio verranno allestiti anche 55 display individuali dove saranno visibili, in esclusiva, messaggi ed immagini temporanee a scelta del tifoso/inserzionista/pubblicitario che potrà comprare il suo spazio. L’obiettivo sarà quello di avvalersi in via privilegiata di un’area per pubblicizzare una propria iniziativa, prodotti commerciali, startup, aziende o più semplicemente inviare messaggi di sostegno alla squadra o di qualsiasi altra natura.

Fasce orarie sul Grande Schermo

I possessori di questi token potranno proiettare un’immagine a loro scelta da vedere per un periodo esclusivo di 10, 30 o 60 secondi.

Oggetti da collezione

Oltre a queste iniziative, il progetto del Siena Calcio con gli NFT prevede anche la possibilità di collezionare oggetti digitali a tiratura limitata: dal più raro al più popolare che saranno distinti in oro (elitario), argento e bronzo.

Regali

Inoltre i sostenitori del Progetto NFT potranno vincere un regalo speciale. Si tratta di un distintivo esclusivo (saranno emessi soltanto 100) attraverso una lotteria straordinaria. Per partecipare all’estrazione è necessario registrarsi al canale Telegram e soddisfare alcune condizioni: https://t.me/sienanftchat. Tutti i fortunati vincitori del Distintivo avranno una ulteriore ed esclusiva possibilità: vincere una delle 11 sculture dei giocatori bianconeri stampate in 3D.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena