Facebook Posts Home Slide Show Sport

La Robur domina, va avanti e poi crolla: il derby va al Grosseto

La Robur prima domina e va in vantaggio, poi subisce la rimonta del Grosseto, che fa festa al Franchi dopo 44 anni e lascia momentaneamente l’ultimo posto in classifica. Per il Siena invece è notte fonda, una delusione enorme che arriva dopo il k.o. di Lucca. Il quarto posto domani verrà soffiato da qualcun altro, ma c’è altro a cui pensare adesso.

La gara – Inizio timido della Robur, che per dieci minuti lascia campo e gioco al Grosseto. Impreciso Mora, da un suo errore nasce il tiro di Arras che costringe Lanni alla bella parata. Poi è un dominio bianconero: al 10’ Montiel calcia fuori davanti al portiere dopo una ripartenza made in Pezzella, al 18’ trema la traversa su un sinistro da fuori di Favalli, poi Terigi impegna il portiere da angolo (6-1 i corner nei primi 45’) e anche Disanto va vicino alla rete. A far la differenza le seconde palle: ogni pallone messo in mezzo (in genere sul secondo palo, tagliando fuori così l’uomo migliore nel gioco aereo, Karlsson) viene poi recuperato al limite dell’area di rigore, consentendo un secondo prezioso possesso che ha creato un effetto assedio.

In apertura di ripresa clamorosa occasione per Bianchi, che si fa parare da due passi dal portiere, poi al 48’ Terzi la sblocca di testa su una bella punizione di Pezzella. Sembra fatta, il meritato vantaggio è arrivato e si tratta solo di mantenerlo. E invece, dopo quattro minuti, il Grosseto al primo tiro in porta pareggia: angolo da sinistra, Terigi si addormenta, Lanni esce male e Salvi mette dentro l’1-1. Triplo cambio di Maddaloni al 70’ (con Guberti per Cardoselli e passaggio al 4-2-3-1), ma è il Grosseto a colpire ancora con Moscati, lasciato clamorosamente solo da Favalli. Nel finale entrano anche Meli e Caccavallo (il suo è l’unico vero tiro verso la porta, murato) ma arriva soltanto il 3-1 di Artioli in contropiede. Finisce così, col derby al Grosseto e le critiche della curva (“fate ridere”) verso il Siena. Che domenica va ad Ancona (ore 14.30) in cerca di una risalita. Per adesso è notte fonda.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena