La Provincia va avanti sul ponte Paglia. All’incontro presente anche il Prefetto
9 Giu, 2015
ponte Paglia

Venerdì 5 Giugno, alla presenza del Prefetto Renato Saccone, si è svolto un ulteriore incontro tra il Presidente della Provincia Fabrizio Nepi, il consigliere provinciale e sindaco di San Quirico d’Orcia Valeria Agnelli, gli amministratori dei comuni di Abbadia San Salvatore e Radicofani e dei tecnici della provincia e comunali, per fare il punto rispetto all’iter di autorizzazione finalizzato alla costruzione del by-pass alla S.R.T. n.2 Cassia in corrispondenza del viadotto sul fiume Paglia.
A oggi la Provincia ha affidato gli incarichi per effettuare i necessari rilievi topografici e la georeferenziazione, gli studi geofisici e sismici e gli studi geognostici e geologici, nonché l’incarico per la progettazione, tutti incarichi già operativi.
E’ in fase di stesura, da parte dei progettisti, la Relazione Trasportistica richiesta dalla Regione Toscana necessaria per ottenere il finanziamento completo ed è in fase di completamento da parte dei progettisti la progettazione del preliminare.
Entro fine luglio si giungerà alla produzione completa del progetto esecutivo.

“L’ “emergenza Ponte Paglia” non è sottovalutata né tantomeno trascurata dalla nostra Amministrazione anzi è considerata la priorità e l’intervento più importante del 2015- dichiara il Presidente Nepi – La Provincia di Siena, così come le altre Amministrazioni coinvolte, ha ben presente il problema e tutte le difficoltà di viabilità, sicurezza ed economiche che la chiusura del precedente viadotto sta creando. Dopo l’incontro effettuato venerdì scorso è emerso che entro il 20 Giugno sarà concluso il progetto preliminare ed entro fine luglio il progetto esecutivo, progetto necessario per poter iniziare l’iter della gara di appalto per l’inizio lavori.
Come già sottolineato altre volte, lo sforzo della Provincia, Comuni e Regione è quello di attuare procedure semplificate e più celeri.
Svolgiamo regolarmente degli incontri per tenere sotto controllo l’avanzamento dell’iter e trovare costantemente possibili soluzioni che ci permettano, per quanto possibile, di accelerare il percorso.
Vorrei pertanto ringraziare personalmente la Regione Toscana, i Comuni di Abbadia San Salvatore e Radicofani, i Sindaci, gli Assessori e i tecnici comunali e provinciali per lo straordinario impegno che stanno mettendo per concludere quanto prima gli atti tecnico-amministrativi necessari per iniziare i lavori del Ponte Bailey e far ritornare alla normalità la comunità dell’Amiata Val d’Orcia che ha avuto grazi difficoltà in questi ultimi mesi.”