Palio

La prova generale va all’Aquila

L’ordine di ingresso tra i canapi ha seguito quello di orecchio dei cavalli al momento dell’assegnazione: Oca, Lupa, Drago, Nicchio, Bruco, Aquila, Tartuca, Istrice, Chiocciola e Giraffa di rincorsa

Per la prima volta nei 4 (per il momento 3) giorni tutto fila liscio e senza intoppi dopo i tanti dubbi delle scorse prove. Il Nicchio entra senza problemi tra i canapi e si ritaglia il suo spazio senza rimanere dietro. La mossa è velocissima, con la Giraffa che entra dopo pochi minuti. Il Drago prende il tempo di mossa meglio di tutti, con Trecciolino che però richiama subito Phatos. La Lupa va in testa con Scompiglio che spinge Preziosa Penelope e arriva, con diverse lunghezze di vantaggio, primo a San Martino seguito da Nicchio, Chiocciola, Tartuca e Aquila. La Lupa dopo un giro sostenuto rallenta il ritmo e si fa superare dall’Aquila davanti a Fonte Gaia. Tremendo rischia di nuovo di cadere a San Martino ma resta in sella a Renalzos e continua a spingere il proprio barbero. Dietro buon tempo di galoppo per la Giraffa con Bellocchio che testa Sarbana. Nel terzo giro rallentano, come consuetudine di questi giorni, praticamente tutti e l’Aquila va a vincere la Prova Generale. Domani mattina la Provaccia poi sarà Palio. Ancora 24 ore e poi i discorsi, le chiacchiere i tanti sé e ma lasceranno spazio alle certezze. Intanto stasera le cene propiziatorie nelle contrade che domani saranno al canape. Ci siamo, domani è il 2 luglio. Domani è Palio

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena