La lettera di dimissioni di Laura Vigni da consigliere comunale
5 Ago, 2014

Voglio informare tutti i senesi che mi hanno sostenuto nella campagna elettorale e poi nella mia attività politica in Consiglio Comunale, che intendo presentare le dimissioni da consigliere comunale. All’origine di questa decisione un po’ di stanchezza personale, ma soprattutto la consapevolezza che dopo 3 anni di presenza in Consiglio (prima con la Giunta Ceccuzzi, poi con quella Valentini) è indispensabile  innovare, lasciare lo spazio ad una persona più giovane che possa misurarsi con l’azione amministrativa e interpretare il ruolo di opposizione in modo nuovo e originale.  Non è solo una questione generazionale, ma la consapevolezza che si devono porre le basi per la possibile crescita della nostra formazione negli anni a venire, perché sono consapevole che gli autentici valori della sinistra, quali l’esercizio della politica come passione civile, il disinteresse personale, la tutela dei diritti sostanziali della parte più debole della società, sono sempre più attuali e capaci di attrarre anche larghe fasce di giovani.
L’avvicendamento dunque è anche un modo per andare al di là dell’esperienza del singolo e costituire un punto di riferimento importante per il futuro dell’esperienza del Circolo Città Domani/Sinistra per Siena e delle liste collegate di Rifondazione Comunista e Siena si Muove, che hanno ancora molto da dire nella vita della città.
Il mio non è certo un distacco dalla politica, passione che non potrò non coltivare: proseguirò la mia attività all’interno del Circolo e farò sentire la mia voce quando ne sentirò l’opportunità.
Faccio ad Ernesto Campanini i miei più sinceri auguri di compiere un’esperienza importante per sé e le liste che lo appoggiano, certa che darà un contributo significativo a questo Consiglio Comunale.

Laura Vigni