Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

La Lega lancia una raccolta firme per salvare Mps. Intanto Patrizia Greco scrive ai dipendenti

Una raccolta firme da consegnare al premier Mario Draghi per garantire il futuro del Monte dei Paschi trasformandola nel terzo polo bancario italiano, una banca delle piccole e medie imprese. È l’idea di Matteo Salvini, leader della Lega, annunciata ieri durante la visita a Siena per sostenere il suo candidato alle suppletive, Tommaso Marrocchesi Marzi. “È inaccettabile che il marchio Mps venga rottamato come una macchina vecchia”, ha aggiunto il sindaco Luigi De Mossi. Intanto la presidente di Banca Monte dei Paschi Patrizia Greco ha provato a rassicurare i dipendenti del Gruppo Mps dopo che il cda della banca si è riunito lo scorso 1 settembre per analizzare la due diligence di Unicredit, che probabilmente verrà prorogata a dopo le elezioni suppletive di inizio ottobre. “Ribadiamo il massimo impegno affinché siano preservati i valori e il patrimonio di competenze della Banca”, ha detto Greco (lo riporta La Nazione oggi in dedicola), che ha promesso di tenere informati i dipendenti sugli sviluppi della trattativa con Unicredit. Per in sindacati però le rassicurazioni non bastano, “soltanto un incontro con il ministro Franco che dia garanzie solide sulla trattativa”, si legge sempre sulla Nazione, potrà revocare lo sciopero indetto per il 24 settembre.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena