Palio

La Giraffa vince il masgalano 2015. All’Istrice il premio per il miglior tamburino

La contrada imperiale della Giraffa ha vinto il masgalano 2015. Lo ha deciso il comitato amici del Palio al termine della riunione di ieri durante la quale sono stati esaminati i punteggi presi a luglio ed agosto dalle comparse delle 17 condrade. La comparsa di via delle Vergini è risultata la migliore e riceverà l’opera realizzata da Vittoria Marziali Donati e offerta quest’anno dalla Lega Italiana per la Lotta contro il Cancro. Seconda è risultata la Chiocciola con solo 4 punti di differenza. Il masgalano sarà consegnato alla contrada vincitrice durante la tradizionale cerimonia in piazza del Campo a fine settembre.

Nel prezioso Masgalano, opera scultorea realizzata dall’artista Vittoria Marziari, il richiamo forte all’importanza della prevenzione in medicina: il corpo di una donna accanto alla riproposizione di un mammografo. L’opera, offerta dalla Lega Tumori di Siena, impegnata da anni nella lotta contro il cancro, rappresenta un chiaro richiamo all’importanza dell’adozione di adeguate metodologie di provvedimenti atte a sconfiggere una patologia che ogni anno uccide milioni di persone.

Questi i nomi dei rappresentanti delle Contrade nella Commissione del Masgalano: Gabriele Boschi (Nobile Contrada dell’Aquila); Francesco Carletti (Nobile Contrada del Bruco); Paolo Petreni (Contrada della Chiocciola); Antonio Dami (Contrada Priora della Civetta); Giovanni Sportoletti (Contrada del Drago); Federico Neri (Imperiale Contrada della Giraffa); Emiliano Muzzi (Contrada Sovrana dell’Istrice); Paolo Bartolini (Contrada del Leocorno); Alessandro Gronchi (Contrada della Lupa); Andrea Finetti (Nobile Contrada del Nicchio); Nicola Coppi (Nobile Contrada dell’Oca); Guido Bellini (Contrada Capitana dell’Onda); Marco Ceccherini (Contrada della Pantera); Luca Zanelli (Contrada della Selva); Riccardo Butini (Contrada della Tartuca); Marco Capannoli (Contrada della Torre); Luca Braccini (Contrada di Valdimontone).

I misuratori di bandiere e tamburi per la Carriera del 2 luglio sono stati Guido Bruni (Lupa) e Gabriele Bartali (Selva); per quella di agosto Armando Angiolini (Istrice) e Alessandro Bianciardi (Oca).

Contrada punteggio luglio punteggio agosto totale

GIRAFFA 340 339 679

CHIOCCIOLA 335 340 675

AQUILA 334 340 674

TORRE 340,5 333,5 674

LUPA 322 343,5 665,5

ISTRICE 340 323 663

OCA 332,5 330 662,5

TARTUCA 330 332,5 662,5

ONDA 323 336 659

VALDIMONTONE 305,5 337 642,5

LEOCORNO 326 316 642

PANTERA 331 311 642

CIVETTA 318,5 319 637,5

SELVA 324 313 637

BRUCO 325 311 636

NICCHIO 316 319,5 635,5

DRAGO 312 279 591

A seguire la Commissione formata da Filippo Frignani (Aquila), Simone Cantelli (Giraffa) e Giacomo Oretti (Nicchio) ha riconosciuto in David Tanganelli della Contrada dell’Istrice il miglior tamburino di Piazza. A lui l’omonimo premio, realizzato da Cecilia Rigacci, e offerto dalla Contrada della Chiocciola in memoria di Stefano Bellaccini detto “Bano”. L’omaggio ripropone la parte superiore di un tamburo con, sul retro, le mazze donate dai tamburini che, dal 1999 ad oggi hanno preso parte alla Passeggiata storica, mentre è sul davanti la mazza appartenuta a Bellaccini ed arricchita da un anello d’oro che rappresenta un regalo, strettamente personale, al vincitore del premio.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena