Home Slide Show Sport

La Federcalcio rinvia i ripescaggi al 2 agosto: Siena, sempre quinta in graduatoria, attende ancora

Ancora attesa, dunque a Siena, dopo la mancata decisione del consiglio Federale sui ripescaggi. Il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina, cui è stato dato mandato di decidere, lo farà alla luce dell’esito dei ricorsi al TAR da parte delle società non ammesse ai rispettivi campionati, o comunque soprattutto delle motivazioni della decisione di lunedì scorso del Collegio di Garanzia del CONI. Per questo il consiglio si riunirà il 2 agosto, senza aspettare tempo ulteriore.

Per il Siena una parziale doccia fredda. Si era sperato molto, dopo la decisione del Collegio di Garanzia del CONI, che dei sei ricorsi presentati dalle squadre non ammesse ai rispettivi campionati, ha accolto soltanto quello della Paganese. Nella composita e alternata graduatoria dei possibili ripescaggi, la Robur rimane quinta e quindi con ottime possibilità. La preoccupazione, anche sulla scorta di episodi passati, è che si decida di non ripescare e diminuire le squadre. In effetti, quello che la Federcalcio vuole evitare è un affollamento eventuale dei campionati alla luce di qualche possibile reintegro deciso dal TAR, quando invece si sta pensando a ridisegnarli nel futuro, proprio per ridurre le squadre.  Facciamo comunque una sorta di fotografia dell’esistente, in una materia dove le regole sono chiare ma non sempre di facile comprensione per tutti. Il Consiglio Federale tornerà a riunirsi il 2 agosto per concedere le licenze nazionali e l’attesa, più che per il TAR, è per le motivazioni addotte dal Collegio di Garanzia del CONI. Su quelle, comunque, ci si muoverà. Se verrà confermata l’esclusione del Chievo, il Serie B andrà il Cosenza, e la priorità è stata indicata ieri dal Consiglio Federale, quindi è ufficiale. Come è ufficiale la riammissione del Picerno al posto del Gozzano che ha rinunciato all’iscrizione in Serie D.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena