Prima pagina

La crisi libica e le ripercussioni sulle esportazioni senesi

La crisi libica ha effetti nefasti anche sulle esportazioni senesi. Se fino a qualche anno fa il Medio Oriente era un mercato emergente dove si potevano fare buoni affari, già dal 2011 tutto si è rallentato fino ad arrivare ad oggi e al blocco totale dei rapporti. “In questi ultimi anni il mercato è stato inesistente con la Libia – ha detto ai microfoni di Are Luigi Borri, presidente del Centro sperimentale del mobile -, mentre in passato mostrava possibilità enormi e diverse nostre aziende avevano fatto affari specie nel settore lapideo e dell’arredamento. Questo clima di guerra allontana ogni relazione, ma non è l’unico posto perchè per esempio con l’embargo alla Russia abbiamo perso tante commesse. Noi come imprenditori non ci possiamo fermare e guardiamo ad altre aree, proprio ieri abbiamo fatto un incontro per studiare forme di promozione con l’Argentina, il Brasile e tutto il sud America. Il prodotto italiano è molto apprezzato all’estero, bisogna promuoverlo”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena