La Colonna mobile della Protezione civile toscana verso le zone terremotate. Il Comune di siena mette a disposizione gli spazzaneve
19 Gen, 2017
protezione civile anpas soccorsi

E’ partita stamani alle 5.30 la Colonna mobile della Protezione civile toscana diretta nella provincia di Macerata per fornire il servizio di spalatura neve nelle zone colpire dal terremoto. In particolare, le squadre toscane andranno nei comuni di Muccia, Pievebovigliana, Pieve Torina e Fiordimonte. La Colonna ha raggiunto la località di Muccia, dove sarà svolta la riunione con la Regione Marche per ricevere indicazioni sulle attività da svolgere. Molte strade sono interrotte a causa della neve abbondante, i cumuli arrivano fino a due metri. Dalla Toscana arriveranno: 12 squadre (3 persone a squadra dotati di pale e similari) dotate tutte di brande e sacchi a pelo inoltre; 4 frese manuali; 7 bobcat di cui 3 dotati di fresa; 1 autocarro con cassone 4×4 ribaltabile 3 lati con portata da 90 quintali; un trattore con fresa (fornito dagli enti locali); un camion con vomere (fornito sempre dagli enti locali). La colonna è accompagnata da un modulo vivande calde e da segreteria. Due squadre della Misericordia sono partite anche da Siena.

D’intesa con la Protezione Civile, il Comune di Siena ha messo a disposizione dei territori terremotati e colpiti dalle eccezionali nevicate di questi giorni, i propri mezzi spazzaneve con relativo personale. Partiranno nelle prossime ore per dare una mano soprattutto nei Comuni più piccoli, che da soli non possono farcela.