Prima pagina

8 marzo in Questura, la festa delle donne poliziotto

#donnalcentro #focusonwomen, gli hashtag delle varie iniziative della Polizia di Stato in occasione della festa della donna.
Anche noi, in Questura, abbiamo voluto dedicare ieri un piccolo momento a questa giornata.
Il Questore, Maurizio Piccolotti ha ripercorso insieme a tutto il personale femminile in servizio ieri mattina, le varie fasi che hanno caratterizzato l’immissione progressiva nei vari ruoli della Polizia di Stato delle donne.
“A 35 anni dalla legge di riforma 121 del 1° aprile 1981, che ha permesso pari opportunità di carriera, specializzazione e trattamento economico alle donne, si è visto – ha detto – il loro ingresso prima nel ruolo dei Funzionari, poi degli Ispettori e poi degli Assistenti e Agenti. Donne che, con il tempo, si sono ben inserite in ogni settore e ruolo, fornendo un apporto qualificato e qualificante nei diversi servizi”.
Tanta acqua è passata sotto ai ponti, da quando le donne era guardate un po’ come mosche bianche, soprattutto nei servizi di tipo operativo, a quando al contrario le pattuglie miste sono state, dati alla mano, ritenute più qualificate e perfino risolutive negli interventi più delicati per liti o per rissa.
“Sono tempi ormai lontani – ha proseguito il Questore ricordando qualche aneddoto del passato trascorso da giovane funzionario proprio a Siena. Nel frattempo la componente femminile ha visto un incremento della propria presenza in modo esattamente analogo a quella maschile, in ogni ruolo e settore, tanto da prevederne l’impiego, nel prossimo futuro, anche nell’ambito dei Reparti Mobili”.
E caro e nostalgico è stato, questa mattina, il ricordo delle donne poliziotto che per prime approdarono alla nostra Questura, una delle quali – come ha sottolineato lei stessa – a quel giovane funzionario, “Allora capo di gabinetto, chiese con insistenza, e finalmente ottenne, di essere impiegata nei servizi operativi esterni insieme ai colleghi maschi…”
Al termine del nostro incontro, torte mimosa hanno accompagnato il brindisi finale, dedicato anche a quelle donne cadute in servizio, così come ha ricordato il presidente dell’ANPS di Siena, con la benedizione del nostro parroco!

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena