Prima pagina

Katia Leolini (Pd) “Scotte: Partecipare e contribuire al miglioramento della struttura non screditare”

“La richiesta di audizione in Commissione Servizi Sanitari e Sociali del Direttore Generale Tosi per discutere dei problemi dell’Azienda Ospedaliera Senese è una buona notizia” commenta la consigliera del Pd, Katia Leolini l’articolo dai Consiglieri Neri e Staderini

“Tuttavia il comunicato stampa rilasciato recentemente dal Vicepresidente della Commissione Eugenio Neri e dal Consigliere Pietro Staderini solleva in alcuni passaggi delle serie perplessità.

Nelle dichiarazioni si fa specifico riferimento a comportamenti incauti da parte del personale e a malfunzionamento e assenza di controlli relativamente agli accessi nelle aree critiche attraverso le zone filtro. 

Prima di tutto la Commissione Consiliare si chiama Commissione Servizi Sanitari e Sociali e non “Commissione sorveglianza Scotte”  quello che sorprende è che a fare queste dichiarazioni sia un dipendente dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese che, preso atto dei fatti sopracitati avrebbe il dovere di confrontarsi con l’Azienda piuttosto che farne argomento di propaganda politica.

Oltretutto il DPR n.62 del 16 aprile 2013 che codifica il comportamento dei dipendenti pubblici ed il Codice di comportamento dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese fanno specifico riferimento all’uso a fini privati delle informazioni di cui si dispone per ragioni di ufficio, sia alla necessità di non nuocere agli interessi o all’immagine della Pubblica Amministrazione. In particolare (Art. 10 comma 1 del Codice di comportamento dell’AOUS) richiede ai dipendenti di non sfruttare la posizione ricoperta per ottenere utilità e di astenersi (Art. 11 comma 2 del Codice di comportamento dell’AOUS) da dichiarazioni pubbliche offensive nei confronti dell’Amministrazione.”

“Questo non vuol dire mettere la testa sotto la sabbia o avere comportamenti omertosi” conclude Leolini “perché qualsiasi dipendente ha il diritto/dovere di partecipare insieme alla propria amministrazione ad azioni di miglioramento, ma la discussione deve svolgersi nelle sedi opportune senza screditare la struttura e minare la fiducia dei cittadini.

La violazione…, si afferma all’art 16,…è fonte di responsabilità disciplinare” 

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena