ITS energia ambiente: 80 diplomati su 100 trovano lavoro entro 12 mesi
31 Lug, 2018
consegna diplomi due bienni ITS

80 studenti su 100 hanno trovato lavoro, entro un anno dal conseguimento del diploma. È questo il dato più esaustivo che emerge dall’ultimo bilancio, stilato dall’ITS Energia e Ambiente della Toscana che, dal mese di giugno, è guidato dal neo presidente, Francesco Macrì (presidente Estra Spa e vice presidente di Utilitalia). Dalla sua fondazione nel 2011, l’ITS è diventato il punto di riferimento in Toscana per la formazione post diploma di tecnici altamente specializzati nel settore delle rinnovabili e delle tecnologie legate all’efficienza energetica.

I dati ITS Energia e Ambiente della Toscana. Dal 2011 sono stati circa 170 gli studenti che hanno superato le fasi di selezione per la partecipazione ai due corsi biennali sulla gestione e verifica degli impianti energetici e sul risparmio energetico nell’edilizia sostenibile. L’incremento progressivo del numero di iscritti negli anni ha determinato l’aumento dei posti disponibili da 20 a 40. Ad oggi, l’ITS Energia e Ambiente ha diplomato 86 studenti di cui circa l’80 per cento ha trovato occupazione nel settore, soprattutto grazie alle esperienze di stage e di tirocinio in Italia e all’estero, elementi fondamentali dei nostri percorsi. Entro dicembre saranno 34 i nuovi diplomati e 23 nel 2019.

La formazione integrata scuola – lavoro un punto di forza. “I dati – commenta il presidente Francesco Macrì – dimostrano quanto il percorso fatto dall’ITS sul fronte della formazione integrata sia positivo e quanto abbia ricadute positive sull’occupazione giovanile. I ragazzi che escono dal nostro Istituto sono pronti per poter entrare nel mondo del lavoro, grazie alle competenze tecnologiche e professionali acquisite, attraverso un modello formativo laboratoriale ed esperienziale ispirato al tema dell’Industria 4.0. Le aziende partner dell’ITS, tra le più importanti in Toscana nel comparto energetico, hanno un ruolo attivo nelle scelte strategiche dell’Istituto partecipando alla progettazione dei percorsi formativi e mettendo a disposizione risorse qualificate per le docenze e/o durante i percorsi di stage. Per il futuro l’obiettivo è quello di rafforzare ancora di più l’integrazione tra scuola e lavoro, incrementando il già positivo indice occupazionale post diploma dei nostri ragazzi”.

Il futuro dell’ITS e i nuovi corsi biennali. “Da fine luglio – spiega ancora Macrì – partiranno le iscrizioni di due nuovi corsi ‘Ener – Tech’ e ‘Build – Tech’ incentrati sulle tecnologie digitali e sui temi di Industria 4.0, volti alla sostenibilità e alla digital energy in ambito industriale e civile. Ancora una volta rispondiamo alle esigenze del mondo imprenditoriale che richiede sempre di più personale altamente specializzato con competenze tecniche e tecnologiche in ambito energetico”.