Prima pagina

Indagine Unicredit: l’ex ad Alessandro Profumo indagato a Torino per usura

Alessandro Profumo, Presidente di Banca Mps

L’accusa è di usura. Alessandro Profumo, ex amministratore delegato di Unicredit, e Piergiorgio Peluso, figlio dell’ex ministro Annamaria Cancellieri tra gli imputati nel processo Unicredit. Il Pm di Torino Cesare Parodi ha chiuso le indagini nei giorni scorsi e ha rinviato a giudizio i due, insieme ad altre 4 manager di Unicredit. Secondo l’accusa infatti alcuni dei finanziamenti erogati dalla banca avevano tassi d’interesse che rasentavano l’usura. Tra le persone che avrebbero sottoscritto dei finanziamenti e poi non sarebbero riusciti ad adempiere al pagamento degli interessi a causa degli interessi troppo alti, il caso più noto ( e quello da cui è partita l’inchiesta) c’è quello dello sciatore Giuliano Besson. L’azienda del campione azzurro degli anni Settanta, infatti, la AnziBesson, specializzata in abbigliamento per lo sci, è finita sul lastrico nel 2010. Secondo la difesa dell’ex sportivo, però, i forti debiti sarebbero dovuti al fatto che nei finanziamenti erogati da Unicredit erano pieni di derivati, strumenti finanziari ad alto rischio, di cui l’imprenditore non era a conoscenza. Per questo, e per non perdere tutto il suo patrimonio, Besson ha denunciato Unicredit per usura.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena