Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Incontro del Prefetto con i vertici di ATO Toscana Sud e SEI Toscana sulla conclusione dell’attività di monitoraggio

Il Prefetto Armando Gradone ha incontrato oggi la Società SEI Toscana, rappresentata dal Presidente Avv. Leonardo Masi e dall’Amministratore Delegato Dott. Marco Mairaghi,  e l’ATO Sud Toscana rappresentata dalla Presidente del Consiglio Direttivo Dr.ssa Alessandra Biondi e dal Direttore Generale Dott. Paolo Diprima. Nel corso dell’incontro, a cui ha partecipato anche il Dott. Salvatore Santucci in qualità di Esperto incaricato dal Prefetto per l’attività di monitoraggio, è stato ricordato che a conclusione della fase di amministrazione straordinaria della Società era stato definito in accordo con SEI Toscana un “cronoprogramma di interventi”  mirato al superamento delle criticità emerse nel corso della gestione straordinaria.

Il Prefetto ha sottolineato che la relazione finale prodotta dal Dott. Salvatore Santucci in vista della scadenza, il prossimo 31 luglio, del periodo di applicazione della misura del sostegno e monitoraggio – disposta da ultimo lo scorso mese di gennaio su parere favorevole dell’ANAC – dà atto che la gran parte degli obiettivi perseguiti sono stati realizzati entro il termine stabilito e che, al tempo stesso, è stato positivamente avviato d’intesa tra ATO e SEI Toscana il percorso necessario per il completamento, nei prossimi mesi, dell’intero programma d’interventi.  A tali lusinghieri risultati, ha aggiunto il Prefetto, si è pervenuti grazie alla ferma e decisa volontà dell’Autorità d’Ambito e della Società a porre le basi, in un clima di piena e leale collaborazione, per la prosecuzione della concessione in un contesto che offra le più ampie garanzie di legalità, trasparenza ed efficienza nella gestione del contratto di servizio.

A conferma della valutazione svolta dal Prefetto,  il Dott. Santucci  ha evidenziato che i risultati raggiunti in applicazione del cronoprogramma – tra cui l’acquisto dei crediti TIA (Tariffa di Igiene Ambientale) non riscossi dai precedenti gestori, la messa  a punto del regolamento per il controllo della gestione, l’avvio di un proficuo confronto tra ATO e SEI Toscana sul piano industriale, essenziale per un duraturo equilibrio economico-finanziario  –  e la cessazione del contenzioso tra soci consentiranno nel tempo la migliore valorizzazione delle rilevanti risorse professionali e tecnologiche presenti sul territorio.

Per la Presidente del Consiglio Direttivo di ATO, Dr.ssa Biondi, l’attività di presidio assicurato dai provvedimenti prefettizi  ha confortato i Comuni, al di là di opinioni in alcuni casi divergenti con il Gestore su argomenti specifici, sulla possibilità di pervenire ad una completa e corretta esecuzione del contratto,  che in futuro, con l’ormai prossima adozione del regolamento per il controllo  della gestione,  potrà essere garantita da un efficace strumento di verifica del livello di qualità del servizio.

Il Direttore Diprima ha fatto presente che la positiva azione svolta dal Dott. Santucci ha creato le condizioni per un continuo confronto tra ATO e SEI  che ha consentito, nell’ambito degli appositi tavoli di conciliazione, il superamento di complesse e delicate questioni economiche ed organizzative del contratto di servizio, da tempo oggetto di contenzioso.

Il Presidente e l’Amministratore Delegato di SEI, Avv. Masi e Dott. Mairaghi, hanno ricordato che nel corso del periodo di amministrazione straordinaria e del successivo monitoraggio la Società ha continuato regolarmente la propria attività completando anche l’aumento del capitale sociale al quale tutti i soci hanno concorso, gettando le basi  per l’avvio della procedura di evidenza pubblica finalizzata   all’individuazione di un nuovo socio in grado di apportare i necessari requisiti di qualificazione, come richiesto da ANAC ed ATO. Più in generale, guardando anche alle future prospettive di innovazione e miglioramento del servizio, rafforzamento della governance aziendale ed armonizzazione dei parametri economico-finanziari della concessione ai requisiti richiesti dal nuovo sistema tariffario introdotto da ARERA, l’Avv. Masi ed il Dott. Mairaghi – nel sottolineare con soddisfazione l’importante contributo assicurato dal nuovo Direttore Generale, Ing. Patrizio Ciotti, alla razionalizzazione dei costi di gestione ed alla definizione di un innovativo sistema di controllo, a beneficio sia dell’impresa che dei Comuni, sulla programmazione ed erogazione del servizio – hanno ribadito l’importanza del previsto ingresso nella catena di controllo del capitale della Società di soci di matrice pubblica che vantano dimensioni operative e capacità di investimento che inducono a guardare con fiducia al futuro.

A conclusione dell’incontro, il Prefetto ha espresso apprezzamento per la proficua collaborazione assicurata da ATO e SEI Toscana agli amministratori straordinari prima e poi agli esperti in fase di monitoraggio, e confermato che lo scenario che si delinea alla luce anche dei riscontri ora forniti appare univocamente indirizzato al completo superamento delle criticità rilevate nel corso della gestione straordinaria. In particolare, l’ingresso dei nuovi soci, la sostanziale cessazione dei rilevanti motivi di contenzioso che hanno contrassegnato i rapporti tra soci e, soprattutto, la riaffermata disponibilità al confronto costruttivo tra ATO e SEI Toscana, rendono concreta la prospettiva di un prossimo significativo apporto di risorse manageriali, tecniche e finanziarie funzionali all’adeguata e corretta esecuzione del contratto di servizio, rispetto al quale, pertanto, non sussistono più le ragioni che hanno dato origine alla gestione straordinaria e poi all’attività di sostegno e monitoraggio della Società.

Il Prefetto, infine, ha informato i presenti che la positiva valutazione del lavoro svolto è stata puntualmente partecipata all’ANAC.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena