Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Inaugurato il nuovo centro di aggregrazione giovanile a San Miniato

Il sindaco Luigi De Mossi,  insieme all’assessore alle Politiche Giovanili Clio Biondi Santi e al Garante  dei diritti per l’infanzia e l’adolescenza Anna Ruggero, ha inaugurato questa mattina il Centro di aggregazione giovanile (CAG) di San Miniato in via Berlinguer.

“Un’inaugurazione – ha detto il primo cittadino – che testimonia il concreto impegno da parte di questa amministrazione teso a riqualificare l’intera area, compresa Piazza della Costituzione, visto che la strada passerà dietro l’emiciclo, così che l’intero spazio possa diventare luogo di ritrovo anche con momenti di intrattenimento. Un’area  funzionale alle esigenze dei residenti, così come il CAG, perché tutti i quartieri della città hanno la stessa rilevanza”.

Il nuovo e ampio spazio dedicato a ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 20 anni vedrà infatti la programmazione di attività di socializzazione di tipo artistico, educativo-culturale gestite, grazie ad una convenzione con il Comune di Siena, dalla Cooperativa Sociale Alioth di Pontedera. <<Un progetto di riqualificazione – ha affermato Biondi Santi – la cui funzione aggregativa ed educativo-culturale ha lo scopo di contrastare l’emarginazione sociale favorendo la creatività e la consapevolezza civica delle nuove generazioni>>. E proprio in un’ottica di inclusione, l’Amministrazione ha scelto di coinvolgere attivamente gli abitanti della zona, famiglie e ragazzi, nel redigere il calendario delle attività attraverso un questionario che sarà somministrato nel quartiere.

Un’inaugurazione <<significativa – come ha teso ad evidenziare Mattia Cei, responsabile dei servizi educativi della Cooperativa Alioth – soprattutto in  piena pandemia da Covid, perché in questo periodo sono pochissimi i Comuni che investono in progetti dedicati all’adolescenza>>.

<<Abbiamo voluto dare ascolto – ha proseguito l’assessore – a chi vive questa zona della città anche con l’incontro, avvenuto lo scorso lunedì 1° febbraio, durante il quale abbiamo raccolto le proposte, le idee e i consigli dei ragazzi perché crediamo fermamente che occorre investire nei giovani garantendo loro una crescita consapevole valorizzando le loro potenzialità visto che sono una risorsa fondamentale per la società e per la ripartenza del nostro territorio. Un aspetto da non sottovalutare soprattutto in questo periodo storico>>.

Il centro sarà aperto, gratuitamente, dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20 e coinvolgerà in contemporanea un massimo di 10 giovani, in accordo con le regole di sicurezza dettate dall’emergenza Covid, che saranno seguiti da due animatori della cooperativa.

<<La nascita del centro – ha evidenziato Anna Ruggero – è di grande importanza tenuto conto che, tra le conseguenze deleterie del Covid, vi è stata la lunga chiusura delle scuole, che ha diradato incontri e socialità giovanile.
I centri di aggregazione, infatti, hanno lo scopo di salvaguardare, più che mai, la coesione sociale ed i valori positivi di convivenza, accogliendo i minori, ascoltandoli, facendo con loro musica, teatro ed altre attività all’aperto anche proposte da loro stessi.
A tal proposito, conto di incontrare i responsabili della struttura per consultarci sul modo di incentivare i ragazzi a segnalare le maggiori criticità cui vanno incontro e proporre possibili soluzioni>>.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena