Illuminazione Pubblica, Mazzini: “Pretendiamo spiegazioni da Citelum”
7 Set, 2017
mazzini

E’ una situazione inconsueta quella dell’illuminazione pubblica senese, su cui si è concentrata l’ironia dei cittadini che l’hanno definita “accesa di giorno e spenta di notte”.

Abbandonando l’ilarità, questa mattina è stato ospite ai nostri microfoni l’Assessore alle Politiche Pubbliche, Paolo Mazzini, che ha così fatto maggiore chiarezza sulla questione: “Il fatto di tenere accesi i lampioni di giorno, cosa che non crea nessun costo aggiuntivo per l’Amministrazione, permette gli interventi sulla rete in orario lavorativo. La vicenda attuale va suddivisa in 2 casi differenti: abbiamo dovuto far fronte a guasti dovuti a  quelli generati dal forte temporale dello scorso weekend, la società è intervenuta in questo caso con tempestività e ha risolto i problemi in alcuni giorni. L’altra situazione è quella che il cospicuo intervento di ammodernamento della nostra rete e dei punti luce, cominciato quasi un anno fa, ci sembra che stia andando a rilento. Noi ci siamo collegati ad una gara Consip che presentava ottime aspettative dal punto di vista tecnologico e economico ed era stata vinta dalla società Citelum. A questo punto, come ogni committente ci sentiamo in diritto di pretendere una spiegazione di ciò che sta avvenendo e una rappresentazione concreta del cronoprogramma perché entro i prossimi mesi il lavoro andrà concluso. Questa potrebbe essere anche l’occasione per la Società di presentarci il proigetto che hanno sviluppato per la nuova illuminazione monumentale di Piazza del Campo, poiché il progetto prevede, all’illuminazione pubblica ordinaria, anche il rifacimento con tecnologie contemporanee dell’illuminazione di Piazza del Campo e del Duomo.”