Il Volley la Bulletta inaugura il 2016 fra luci e ombre
12 Gen, 2016
volley bulletta maschile

Si torna a giocare nei campionati regionali di pallavolo, fermi da tre settimane per la pausa natalizia. Le ragazze del volley la Bulletta, nonostante una prestazione di buon livello, devono cedere l’intera posta in palio alla seconda in classifica: nel match giocato sabato scorso a Castelnuovo Berardenga vince la Prima Q Bagno a Ripoli 1-3 (26-24 23-25 22-25 24-26), al termine di un’estenuante lotta. Parte bene la squadra di casa, che non sembra essersi arrugginita durante la sosta. La ricezione funziona a meraviglia, in attacco la percentuale sfiora il 50%, solo la battuta risente di qualche errore di troppo e consente alle ospiti di portarsi sul 18-21; alla fine, a spuntarla ai vantaggi è la Bulletta (26-24), che però si ripresenta in campo nel secondo parziale con le polveri bagnate e vede da subito le avversarie scappare via (4-8). Con i tanti errori in ricezione, sono solo gli sbagli del Bagno a Ripoli (ben 11 in tutto il set) a tenere il punteggio in equilibrio fino al 23-25 finale. Nel terzo parziale sembra esserci la scossa e le biancazzurre di coach Calosi riprendono in mano la gara (8-6), nonostante le percentuali si abbassino sia in ricezione che in attacco; la Bulletta sbaglia molto meno rispetto alle fase iniziali del match, mentre le talentuose e giovani avversarie alternano grandi giocate a errori grossolani (16-14). Si viaggia sui binari dell’equilibrio fino agli ultimi punti, in cui alle biancazzurre sembra mancare lo spunto caratteriale per domare l’avversario, ancora una volta a segno nei momenti decisivi (22-25). Nell’ultimo parziale la squadra di casa si vede costretta, dopo un buon inizio, a rincorrere. Sono i 7 muri punto dei centrali Guerrini e Pucci a tenere in piedi la sfida, visto che ricezione (56%) e attacco (22%) ormai non garantiscono più quella fluidità di gioco che si era vista nel primo set. Quando tutto sembra perduto (17-21) la Bulletta tenta una poderosa rimonta, che porta la sfida ai vantaggi: niente da fare, la squadra ospite chiude 24-26 prendendosi tre punti fondamentali per mantenersi nei piani alti della classifica. “Abbiamo giocato una buona gara, avevamo di fronte una squadra forte e difficile da contrastare – commenta a fine partita il coach Alessandro Calosi – ma non abbiamo avuto quella sana cattiveria agonistica che ci avrebbe permesso di vincere. Da questo punto di vista mi aspetto molto di più – conclude l’allenatore della Bulletta – e sono convinto che i tanti punti persi per strada in questa prima fase della stagione possano fare da lezione per il futuro”. A due giornate dalla fine del girone d’andata, il Volley la Bulletta si trova all’ottavo posto con 16 punti, a cinque lunghezze di distanza dai playoff e con cinque punti sulla zona playout. Sabato alle 21 altro match molto impegnativo per le biancazzurre, che andranno a far visita all’Olimpia Poliri, attualmente sesto con 20 punti.

La nona giornata di campionato sorride, invece, ai ragazzi della Serie D maschile, che si impongono 1-3 sul Firenze Ovest (17-25 25-19 22-25 23-25) e riprendono la marcia dopo le due sconfitte consecutive patite prima di Natale. I biancazzurri, ancora alle prese con diverse assenze, trovano da subito ritmo e punti (11-16). La squadra di casa, prevalentemente basata su un fiorente gruppo Under 18, non riesce a sfruttare la propria fisicità e stenta a trovare le misure. Costante e molto lucida, la Bulletta si porta a casa agevolmente il primo set (17-25). Forse convinta di poter avere vita facile, la squadra di coach Vivi rientra in campo poco concentrata e permette al Firenze Ovest di tornare pienamente in partita. Troppi gli errori in battuta e ricezione, mentre la poca prontezza a muro permette alla squadra di casa di trovare soluzioni sempre insidiose in attacco (25-19). Dopo una ventina di minuti di smarrimento, nel terzo set la Bulletta torna a macinare gioco trascinata da un ottimo Mugnai (top scorer di giornata con 16 punti), spesso imprendibile nei suoi attacchi da posto 4. I giovani del Firenze Ovest vanno in crisi, il coach è costretto ad effettuare un doppio cambio palleggiatore-opposto che non sortisce effetti, e nonostante qualche affanno – causato dagli errori in battuta – i biancazzurri si portano a casa il parziale (22-25). Nel quarto set tutto sembra scorrere verso un epilogo a favore dei ragazzi di Castelnuovo (9-14), ma la squadra si rilassa e permette ai padroni di casa un’insperata rimonta fino al 22-21. Sembra essersi spenta la luce, la Bulletta non passa contro il muro avversario, ma prima Domenichini, poi Mugnai e infine Ancilli mettono a terra i palloni che valgono vittoria e tre punti in cassaforte (23-25). Festa grande per i biancazzurri, al primo successo netto lontano da Castelnuovo. “A parte un secondo set sottotono, la squadra si è ben approcciata al match, gestendo bene le fasi cruciali. Abbiamo mostrato fiducia nei nostri mezzi e recuperato lo spirito di gruppo che sempre dovrebbe contraddistinguerci” commenta a caldo l’allenatore Alberto Vivi. “Sono punti che valgono doppio contro una rivale diretta in classifica – prosegue il coach – ora ci aspetta la capolista Scarperia e servirà uno sforzo maggiore per provare a fare risultato”. La BMB Scarperia, in testa alla classifica con 25 punti in 9 gare, è appunto il prossimo avversario della Bulletta (fischio d’inizio sabato 16 alle ore 18.00 al Pala Stopponi, ingresso gratuito). I biancazzurri sono settimi a quota 12, e tutto il pronostico pende dalla parte della squadra ospite. Sarà il campo a dire se i ragazzi del Mugello sono i veri “ammazza-campionato” di questo 2015/16.