Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Il trasporto urbano alla ripresa delle scuole al centro di un’interrogazione in consiglio comunale

La situazione del trasporto urbano alla ripresa dell’anno scolastico, iniziato due giorni fa, è stata ieri al centro di un’interrogazione urgente di Barbara Magi, Maurizio Forzoni, Anna Masignani e Stefania Selvaggi anche alla luce del fatto che le lezioni, nell’Università senese si svolgeranno in presenza e che gli studenti delle superiori o dell’Ateneo si spostano principalmente con gli autobus.

Magi, dopo aver illustrato quanto previsto nell’ordinanza 209 dello scorso 1° settembre sulle misure di contenimento per Covid-19, che si applicano anche al trasporto pubblico urbano, e che prevedono l’obbligo della mascherina a bordo nonché il mantenimento della distanza di sicurezza di un metro, ha ricordato che la capienza massima nei bus è pari al 80%, considerando il totale dei posti a sedere e in piedi, non solo non consente di garantire un corretto distanziamento, visto che gran parte dei posti sono in piedi, ma rischia di generare un vero e proprio sovraffollamento.

Per questi motivi il consigliere ha chiesto di sapere se l’azienda Tiemme ha indicato eventuali e ulteriori misure di sicurezza per limitare il contagio.

Il vicesindaco Andrea Corsi nel rispondere ha premesso che lo scenario di transizione nel quale si trova l’azienda che svolge il servizio locale rende tutto più complicato. Sottolineando che, come comunicato dalla stampa, sul trasporto pubblico sono state adottate alcune tecnologie particolari tra le quali una speciale pellicola che servirà come presidio contro la diffusione del virus. Oltre a ciò il servizio urbano è stato ripristinato al 100% e, considerando la delicatezza del periodo di riapertura delle scuole, è stato programmato un potenziamento e l’utilizzo di oltre 20 autobus nell’intera provincia di Siena. Oltre il 50% di questi sono destinati ai plessi scolastici della nostra città. Ha poi proseguito con il comunicare che è stata istituita da Tiemme una cabina di regia con cadenza settimanale che analizzerà insieme ai responsabili della Mobilità del Comune e della Provincia le dinamiche del servizio ed eventuali criticità per incidere e modulare al meglio il servizio.

Il consigliere Magi, pur dichiarandosi soddisfatta dell’interessamento dimostrato dall’assessore, ha spiegato che la risposta di Tiemme sull’organizzazione del servizio risulta essere totalmente insufficiente per la prevenzione, ricordando che ad oggi resta il problema di sovraffollamento sui mezzi e che ciò è una mancanza di rispetto nei confronti delle persone che lavorano e degli studenti che si trovano ad usare gli autubus. Concludendo il consigliere  si augura che questa implementazione avvenga il prima possibile

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena