Il sogno diventa realtà, la Emma Villas Siena conquista la Del Monte® Coppa Italia di Serie A2
29 Gen, 2017
festeggiamenti a Casalecchio di Reno

Il sogno è diventato realtà: la Emma Villas Siena ha conquistato la Del Monte® Coppa Italia di Serie A2 ed è salita sul tetto d’Italia aggiudicandosi un trofeo agognato ed ambitissimo. La Emma Villas mette quindi in bacheca anche la Coppa Italia di A2 dopo avere già vinto la Coppa Italia di B2 e di B1. Il 29 gennaio 2017 diventa un’altra giornata storica per questa società.
La squadra di coach Paolo Tofoli gioca un match ad altissima intensità e con eccellente qualità sia in attacco, che a muro e anche in difesa. In questo modo Siena sconfigge Tuscania con il punteggio di 3-0 e alla fine la Emma Villas può sollevare il trofeo al cielo.
Grande la gioia del Presidente Giammarco Bisogno, di tutta la società, la squadra e lo staff tecnico che hanno esultato insieme agli oltre 750 tifosi che sono arrivati dalla provincia senese per vivere questa giornata che è già storia.
Nel sestetto di partenza senese la diagonale titolare è composta da Fabroni e Padura Diaz, le bande sono Noda Blanco e Russomanno, i centrali Patriarca e Spadavecchia, il libero è Cesarini. Tuscania risponde con la diagonale composta da Talarico e Shavrak, le bande sono De Souza e Ottaviani, i centrali sono Calonico e Sesto, il libero è Marchisio.
Il primo punto del match lo mette a segno Sergio Noda Blanco, ottimamente servito da Fabroni. Immediata la reazione di Tuscania con Calonico protagonista e abile a sfruttare una ricezione non perfetta del team senese. Il più cercato ad inizio match in casa senese è Noda Blanco, mentre Padura Diaz è da subito “on fire”: il cubano realizza un ace, anche con l’aiuto del nastro della rete che inganna la difesa di Tuscania. La Emma Villas si porta sul 6-3 grazie anche ad un muro di Patriarca. Ma il team di coach Montagnani ricuce con gli attacchi di Shavrak. Il pareggio arriva con De Souza che trova le mani del muro e fuori (12-12), ma subito Siena reagisce con un parziale in proprio favore di 4-0 con il turno al servizio di Sergio Noda Blanco. Va molto bene Padura Diaz, che mantiene buonissime percentuali in attacco e ora si mettono in evidenza anche il muro (con Patriarca) e la difesa senese (con Cesarini autore di salvataggi spettacolari). Siena si porta sul 17-12 in proprio favore. Noda Blanco continua a colpire, raggiungendo già quota 6 punti personali e con il 67% di attacchi portati con successo fino a questo momento. Un altro giocatore molto cercato da Fabroni in questo primo parziale è Patriarca, che già totalizza 4 punti personali. E’ Padura Diaz a chiudere il primo set sul 25-19.
Il team senese è molto concentrato, e riesce a fare la differenza a muro in avvio di secondo set. Prima Padura Diaz e poi Patriarca si producono in due muri vincenti. Le due principali bocche di fuoco senesi Noda Blanco e Padura Diaz continuano a creare problemi alla difesa di Tuscania, dove ancora non sono entrati completamente in partita i forti Shavrak e De Souza. Due errori proprio dei due schiacciatori di Tuscania danno a Siena la possibilità di volare fino all’11-3. Arriva anche il secondo punto del match per Spadavecchia, che si dimostra attento e preciso in questo fondamentale. La formazione di coach Paolo Tofoli continua a giocare una partita offensiva veramente positiva: Padura Diaz raggiunge gli 11 punti personali, producendo anche un servizio imprendibile per gli avversari. Così Siena doppia Tuscania: 18-9. E’ ancora Noda Blanco a portare Siena ad un passo dalla vittoria del set con due punti consecutivi. La Emma Villas conquista anche il secondo set, con il punteggio di 25-15. Il miglior realizzatore in casa senese è Noda Blanco, autore di 12 punti. Rimangono sotto ai loro standard abituali Shavrak e De Souza.
Il terzo set è lottatissimo e si gioca punto a punto. Cresce la prestazione degli schiacciatori dei viterbesi, con l’ucraino Shavrak che adesso mette a terra più di un pallone. Però la difesa della Emma Villas continua a farsi apprezzare con alcuni salvataggi spettacolari: un tuffo di Sergio Noda Blanco viene premiato con l’applauso praticamente di tutti gli spettatori presenti alla Unipol Arena. La compagine di coach Paolo Tofoli prova a spezzare l’equilibrio con Padura Diaz che si fa apprezzare con un ace e con alcune combinazioni veloci che evidenziano la grande giornata anche di Stefano Patriarca. Siena arriva sul 15-10. Padura Diaz continua a trovare punti con continuità. Lo stesso fa Noda Blanco, che fa toccare quota 20 a Siena contro i 17 punti di Tuscania. Lo spagnolo si produce anche in un muro vincente che dà il +4 a Siena: 21-17. Arrivano due errori al servizio di Tuscania: 23-19. Vedovotto chiude la partita segnando il punto del 25-22 e fa cominciare la festa.

Emma Villas Siena – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 3-0 (25-19; 25-15; 25-22)
EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 1, Noda Blanco 22, Vedovotto 1, Gradi, Padura Diaz 15, Patriarca 8, Russomanno 3, Cannistrà, Spadavecchia 2, Di Tommaso, Cesarini (L), Battista (L), Menicali. Coach: Tofoli.
MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Buzzelli 6, Talarico 1, Calonico 4, Marchisio (L), Sesto 2, Vitangeli, Ottaviani 7, Mazzon 2, Bondini, De Souza 8, Shavrak 9, Pieri (L). Coach: Montagnani.
Video Check: richiesto nel primo set da Siena sul 23-19; richiesto nel secondo set da Tuscania sul 13-5 e sul 15-6 e da Siena sul 21-13; richiesto nel terzo set da Tuscania sul 15-10.