Il sindaco Valentini in visita al quartiere ecologico di Malizia: “Servono ordinanze urgenti”
14 Mar, 2018
foto incontro

L’incontro tra i residenti del quartiere ecologico di Malizia, ovvero di via Partini e di via Fantastici, è avvenuto ieri pomeriggio intorno alle 16. Il sindaco di Siena, Bruno Valentini, accompagnato dal dirigente della direzione territorio Massimo Betti, dal responsabile ufficio strade ed aree verdi Cesare Calocchi e dal capo gabinetto Giovanna Vestri, si è fatto guidare dai cittadini attraverso le problematiche che da diversi anni (dal 2011 circa) nessuno è riuscito a risolvere. Molte le zone della lottizzazione ormai abbandonate e che difficilmente possono essere considerate condominiali o pubbliche. Il bosco sovrastante gran parte del cantiere, con rami pericolanti sulla strada di parcheggio e di passaggio, le aree verdi e pedonali un tempo di proprietà della ditta costruttrice e soprattutto i famosi “canaloni”, ovvero le vasche di marmo che costeggiano gran parte di viale Bracci e che dovevano servire a raccogliere l’acqua piovana per le abitazioni circostanti. Ricordiamo che tali case sono infatti state vendute con il progetto di un quartiere green, dedito al massimo risparmio ecologico, e che attualmente sono tutte in classe D e E. Di tutto questo comunque ha deciso di farsene carico, dove possibile, il Comune. Almeno per quanto concerne la sicurezza quotidiana il tentativo adesso è quello di mettere in atto una manutenzione straordinaria di alcune aree “a rischio” e di sollecitare tramite ordinanze urgenti la presa in carico di zone come i canaloni per esempio. “Contiamo di fornire risposte in breve tempo – ha spiegato il sindaco Bruno Valentini – essendo molti i soggetti coinvolti dobbiamo cercare di capire come e dove poter intervenire per migliorare l’attuale situazione, anche in termini di manutenzione straordinaria e di ordinanze urgenti “.

Sara Corti