“Il raddoppio della Cassia è il sogno di tutti coloro che vivono in Valdarbia”
27 Ago, 2014

Passo avanti per la ripresa dei lavori del raddoppio della Cassia da Monteroni a Monsindoli, tratto disgraziato dopo l’annullamento dell’appalto per problemi con la ditta appaltatrice. La Regione Toscana ha stanziato 11,5 milioni per il completamento del tratto. “E’ una buona notizia – ha detto il sindaco di Monteroni Gabriele Berni – che ci permette di far ripartire l’iter per l’affidamento dei lavori. Questa strada è il sogno di tutti coloro che vivono in Valdarbia e sono costretti a viaggiare sull’attuale Cassia per raggiungere il capoluogo. Purtroppo non possiamo ipotizzare tempi brevi per la ripresa dei lavori perchè per le gare sappiamo quanto sia lunga la procedura. Questo finanziamento premia la caparbietà degli amministratori provinciali e comunali che hanno fatto pressioni sulla Regione per averlo e che dovranno continuare a farlo per il secondo tratto”. Quando vedremo la ripresa dei lavori? “Non voglio dare date perchè sappiamo che l’iter delle gare non è facile da prevedere, ipotizziamo l’inizio dei lavori nel 2016. Quando questo tratto sarà finito, unito alla bretella di Renaccio, risolverà il problema del traffico di una strada come la Cassia inadatta e pericolosa”.