Il progetto di uno studente ITS ‘Energia e Ambiente’ illumina a led Torrita di Siena
23 Giu, 2017
da sinistra, Lorenzo Cantelli; Mauro Petreni; Luciano Carapelli e Michele Vannuccini

Efficientamento energetico con lampade a led dell’illuminazione pubblica a Torrita di Siena. E’ questo il progetto con cui Mauro Petreni – 32 anni e neo diplomato come “Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici” alla Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’ – ha vinto il contributo messo in palio dalla Banca Cras per i migliori progetti realizzati dagli studenti della stessa Fondazione nel biennio 2014-2016 durante gli stage effettuati in aziende del settore e previsti dal percorso di formazione. Il premio della Banca Cras è stato assegnato nel corso della cerimonia che ieri, mercoledì 21 giugno ha visto la consegna dei diplomi a 37 studenti della terza e della quarta edizione del corso di formazione post diploma della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente.

Il progetto di efficientamento energetico, in fase di approvazione esecutiva da parte del Comune di Torrita di Siena – tra i primi enti in provincia di Siena a investire in questa direzione – sarà seguito dallo stesso Mauro Petreni attraverso l’azienda Erre Energie Srl di Tavarnelle Val di Pesa, dove ha effettuato lo stage formativo coordinato dall’ingegnere Michele Vannuccini, e dove è stato assunto poche settimane fa.

La nuova illuminazione pubblica a led del Comune di Torrita di Siena progettata dal neodiplomato dell’ITS ‘Energia e Ambiente’ punterà a favorire il miglioramento energetico e una riduzione dei costi pari a circa il 60 per cento, razionalizzando i consumi e i costi di esercizio a carico della comunità e limitando l’inquinamento luminoso e le emissioni di anidride carbonica, con un conseguente miglioramento della qualità ambientale e dell’efficienza luminosa.

“Il progetto proposto dal nostro neodiplomato Mauro Petreni e la sua esperienza formativa trasformata in un contratto di lavoro – afferma il presidente della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’, Luciano Carapelli – confermano e rafforzano le prospettive occupazionali che la nostra formazione specializzata può offrire ai giovani in un settore in continua evoluzione come quello dell’efficientamento energetico e delle energie rinnovabili. Insieme al premio della Banca Cras, che ringraziamo per il sostegno, abbiamo congedato anche 37 nuovi tecnici green, che sapranno raccogliere le sfide del mondo del lavoro con competenza e professionalità. A tutti loro va il nostro in bocca al lupo per il proprio futuro”.

“Lo studio e i giovani – ricorda Lorenzo Cantelli, Direttore Mercato di Banca Cras – sono due settori su cui Banca Cras pone la massima attenzione grazie alle borse di studio e ne sono state assegnate ben 1.650 a sostegno diretto delle scuole e dei progetti speciali, come quello della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’, che aggiunge un altro tema molto caro alla banca, quello delle energie rinnovabili. Già nel 2006 abbiamo promosso un convegno regionale su questo tema per mettere a fattore comune le informazioni e le prospettive di un settore che iniziava il suo precorso di crescita in quegli anni: da quegli spunti sono stati realizzati plafond specifici per agevolare il settore e siamo felici di annunciare che la collaborazione tra Banca Cras e ITS proseguirà anche nei prossimi anni, sostenendo i migliori progetti di questi giovani talenti”.

Nella foto da sinistra, Lorenzo Cantelli; Mauro Petreni; Luciano Carapelli e Michele Vannuccini