Il popolo del Costone riunito per presentare tutte le sue squadre
4 Ott, 2017
Tribuna 2

Il Costone ha chiamato a raccolta il proprio popolo in occasione della presentazione ufficiale delle squadre che si è tenuta lunedì pomeriggio in un PalaOrlandi festosamente invaso da circa 500 persone. Presentatore della serata Matteo Borsi che ha invitato subito don Emanuele Salvatori, presidente del Ricreatorio Pio II, la casa madre di tutte le attività costoniane, a rivolgere il proprio saluto augurale a tutte le ragazze e ragazzi che gremivano la tribuna centrale del Palazzetto, mentre le due prime squadre, quella femminile e maschile, erano state schierate nelle panchine, ai lati della postazione centrale. Una nutrita rappresentanza dei bambini del Minibasket invece sostavano allegramente davanti alla prima fila di poltroncine riservate alle autorità, tra cui il sindaco di Siena Bruno Valentini e l’on. Luigi Dallai, agli sponsor e alle dirigenze sportive. Dopo don Salvatori è stata la volta dei presidenti Emanuele Montomoli e Nello Corbini che hanno rivolto parole di elogio a tutto il movimento giovanile e ai giocatori delle prime squadre, quella maschile che sarà impegnata nel campionato di serie C Silver e quella femminile che disputerà la serie B; entrambi hanno ringraziato tutti i dirigenti e tecnici per il continuo e assiduo lavoro fin qui svolto. Bruno Valentini nel suo intervento ha ricordato di aver tenuto a battesimo il PapaOrlandi in occasione dell’inaugurazione avvenuta nel dicembre 2007: <Siete una gran bella famiglia – queste le sue parole – a riprova che a suo tempo fu fatto un ottimo investimento con la realizzazione di questo bellissimo impianto. Vi voglio bene!> Una dimostrazione di affetto che non è passata inosservata al folto pubblico che gli ha rivolto un lungo e caloroso applauso. Lo speaker ha avuto modo di ringraziare anche gli sponsor del Costone a iniziare da Vismederi, Il Drago e la Fornace, BancaCras, Chianti Banca, Estra, Synergie e Simus. Poi si è proceduto alla consegna delle maglie iniziando dalla squadra femminile che quest’anno indosserà una tenuta da gioco davvero originale che richiama la grafica dell’etichetta con la quale Il Drago e la Fornace si è aggiudicato il primo premio al Vinitaly 2017 per l’originalità dell’idea. Uomini invece vestiti con il classico completo gialloverde sul quale spiccava il logo di Vismederi. A entrambi gli sponsor è stata regalata la maglia con il n.1. Poi è stata la volta della squadra Baskin che chiamata in campo dal responsabile tecnico Giuseppe Dragone ha entusiasmato i presenti che hanno accolto questi ‘campioncini’ con un grande slancio d’affetto. Dopodiché è stata la volta del Minibasket con una cinquantina di bambini accompagnati al centro del campo dagli istruttori. Ben 10 invece le squadre giovanili che sono passate in rassegna sotto i riflettori del PalaOrlandi. In conclusione la sorpresa finale con il tenore senese Umberto Ceccherini che ha dedicato a tutto il Costone il ‘Nessun dorma’ di Giacomo Puccini, interpretando un ‘Vincerò’ da brividi su cui è stato richiesto a gran voce il bis, con tutta la tribuna che si è alzata in piedi tributandogli una vera e propria ovazione.