Il pomeriggio del Palio fermati dalla Polizia e denunciati per furto
23 Ott, 2018
polizia

Cinque giorni di controlli straordinari del territorio da parte della Polizia di Stato, con i Reparti Prevenzione Crimine di Firenze e Perugia, in occasione del Palio Straordinario, disposti dal Questore Capuano.
92 pattuglie automontate e 10 appiedate, hanno vigilato tutta la cintura esterna della città e il centro storico.
Il bilancio è di 674 persone identificate, di cui molte con precedenti di polizia a carico per reati contro il patrimonio e la persona, 395 veicoli controllati, tre dei quali sottoposti a sequestro, mentre 7168 sono stati censiti in movimento con il sistema di rilevamento automatico delle targhe “Mercurio” in dotazione ai Reparti Prevenzione Crimine.
11 le sanzioni amministrative elevate per la violazione delle norme sulla circolazione stradale, perlopiù riconducibili alla guida senza patente, all’autovettura sprovvista di revisione o con mancata copertura assicurativa.
Sono state denunciate complessivamente 8 persone, di cui 4 extracomunitarie, 2 comunitarie e 2 italiane, per reati di guida in stato di ebbrezza alcolica, occupazione arbitraria di immobili e contro il patrimonio.
Nel pomeriggio del 20 ottobre, durante la corsa del Palio, un equipaggio del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze ha individuato, davanti alla stazione ferroviaria, un’autovettura che si stava allontanando con fare che è sembrato sospetto.
I poliziotti hanno deciso allora di seguire l’auto per un breve tratto, finché non è stata fermata, in sicurezza, per procedere al controllo.
Gli agenti hanno identificato 4 stranieri che si trovavano a bordo, tutti di nazionalità peruviana, tre dei quali uomini di 35 anni, 59 anni, 31 anni e una donna 34 anni.
Dal controllo è emerso che avevano numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, così i poliziotti hanno deciso di approfondire gli accertamenti effettuando una perquisizione.
All’interno dell’auto è stata trovata varia merce, poi verificato come relativa ad alcuni furti commessi poco prima all’interno di un centro commerciale e alla stazione ferroviaria, nei confronti di un passeggero in transito.
La donna, pluripregiudicata, era in possesso di una borsa schermata di quelle utilizzate per eludere in controlli antitaccheggio, che è stata sequestrata.
Il conducente dell’auto era, peraltro, sprovvisto di patente di guida valida, per cui l’autovettura da lui condotta, una Opel Corsa, è stata sottoposta a fermo amministrativo ed affidata ad una rimessa di Siena.
Parte della merce sottoposta a sequestro, come alcuni zaini di marca e dei giocattoli, è stata già riconosciuta dai proprietari per cui verrà in breve tempo restituita.
I quattro sono stati tutti denunciati per furto e ricettazione in concorso mentre due, che non avevano al seguito il passaporto o altro documento valido, anche per la violazione della legge sull’immigrazione.
Tutti sono stati, inoltre, segnalati alla Divisione Polizia Anticrimine della Questura per l’applicazione di una misura di prevenzione del divieto di ritorno a Siena.