Home Slide Show Prima pagina

Il Pd senese presenta il progetto di rinnovamento del sistema ferroviario

Il Pd senese propone un progetto di rinnovamento e modernizzazione del sistema ferroviario della Toscana Sud e specificamente della Provincia di Siena. Una nota sottolinea i punti programmatici del progetto.

1. Il PD sottolinea la necessità di tempi certi di realizzazione del raddoppio Granaiolo-Empoli ( rivisto oramai da molti anni) e sottolinea inoltre la necessità di programmare e progettare con assoluta urgenza il raddoppio della linea Poggibonsi – Siena e la successiva elettrificazione dell’intero tracciato; sottolinea infine l’opportunità di riavviare il progetto di realizzazione di “uno scalo merci” presso Poggibonsi-Barberino al servizio dell’economia della Val d’Elsa, così come va ripreso il progetto del Centro Scambi gomma-rotaia individuato a suo tempo presso la stazione di Chiusi Chianciano Terme

2. Radicale ammodernamento della Siena-Chiusi, sia come ferrovia di connessione tra il capoluogo e gli altri comuni, sia come collegamento con Roma presso la stazione di Chiusi Scalo ivi compresa l’Alta Velocità. Il PD sostiene il documento definito dai sindaci e ritiene che nell’immediato debbano essere assunti interventi sulla qualità ed efficienza dei servizi, potenziati e strutturati i collegamenti con Roma, compresi quelli dell’Alta Velocità, avviato il progetto di modernizzazione di tutta la linea compreso il nuovo collegamento con la Sinalunga-Arezzo e gli altri interventi avanzati dai comuni.;

3. Ammodernamento e nuova valorizzazione della linea Siena – Buonconvento – Grosseto a partire dall’efficienza e qualità dei servizi e con interventi che ne sfruttino l’intera potenzialità;

4. Nuovo progetto di uso della linea ferroviaria turistica Asciano- Monte Antico in modo da promuoverne tutte le potenzialità attualmente sotto utilizzate anche a fronte di ingenti investimenti di manutenzione straordinaria ( riapertura- progetto di nuovo trasporto turistico, adeguamento in ciclovia);

5. Nuova stazione dell’Alta Velocità Media Etruria: il PD ritiene indispensabile collegare efficacemente Siena e tutte le sue comunità con il sistema dell’Alta Velocità ferroviaria. Tale questione si pone oggi non solo in termini di bacini di convenienza, ma in termini di uguaglianza ed opportunità per i cittadini e le imprese delle medie città, delle aree interne e dei tanto decantati borghi. Con questa impostazione il PD ritiene fondata e motivata la proposta avanzata dai sindaci della stazione dell’alta velocità di Montallese ( Chiusi), già individuata nel Piano Strutturale di Area della Val di Chiana Senese, insieme all’apertura di un nuovo casello autostradale ( Montepulciano). Il PD ritiene che tale proposta debba essere attentamente valutata, anche al fine del suo inserimento negli atti della programmazione della Regione Toscana e nei programmi di investimento del gruppo Fs;

6. Sempre in tema Alta Velocità, la soluzione immediata è confermare le fermate dei Frecciarossa nella stazione di Chiusi-Chianciano Terme per tutto l’anno, non solo stagionalmente come servizio turistico, prevedere almeno una coppia di treni in più verso nord e verso sud, in modo da garantire andata e ritorno nella stessa giornata nonché garantire ed aumentare la presenza di treni Intercity, sia nelle fasce orarie scoperte dal servizio AV che per fornire una alternativa al Frecciarossa. Su questa prospettiva c’è un forte collegamento con la vicina Umbria che, come Partito Democratico, su proposta della Zona Trasimeno, ha individuato Chiusi come terminal AV, proponendo anche un bypass, presso la stazione di Terontola, per un collegamento diretto Perugia-Chiusi anche via ferro.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

Ad

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena