Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Il Gruppo Nannini assumerà 100 persone in provincia di Siena

Il Gruppo Nannini assumerà in provincia di Siena circa 100 persone, con i dipendenti totali che passeranno da 249 a 442 nel 2023, e gestirà per dieci anni i punti ristoro di Palazzo Pitti e dei giardini dei Boboli a Firenze. La notizia è arrivata oggi durante la presentazione del nuovo chef pasticcere dello storico marchio senese, Federico Betti, che torna a Siena dopo 16 master, la specializzazione a Brescia e gli insegnamenti di mentori come Iginio Massari, Gianluca Fusto e Davide Comaschi.

“Sono molto orgoglioso di entrare a far parte del gruppo Nannini e colgo l’occasione per ringraziare di tutto il calore con il quale mi ha accolto. Non è scontato trovare in un’azienda fiducia, coesione e affinità fin dal primo giorno – spiega Federico Betti in conferenza stampa – Affinità che, poi, è sempre presente fra gli ingredienti dei miei impasti. Così è stato anche nel panettone al pistacchio che stiamo presentando e che mira ad essere il prodotto di punta di questo Natale Nannini. Un dolce lievitato e lavorato lentamente, farcito con il 20% di pistacchio tostato pregiato e ricoperto del miglior cioccolato bianco”.

Poche regole, semplici, ma ben precise, quelle che Betti segue per sfornare i suoi dolci: ingredienti italiani, genuini, poco lavorati e poco zuccherati per rimanere più grezzi possibile e soprattutto privi di aromi artificiali, sostituiti da vaniglia e pasta all’arancio per donare grandi profumi e gusti autentici. Quello di Betti è un percorso che inizia da una grande passione e si traduce, poi, in una professione fatta di continui aggiornamenti che trasmette nei suoi dolci, sintesi di una pasticceria tradizionale e al tempo stesso innovativa. Prima ancora degli insegnamenti dei suoi mentori, infatti, porta con sé quelli del padre che fin da bambino gli tramanda i valori della lavorazione artigianale.

“Non sarei qui senza il sostegno della mia famiglia, con cui ho aperto la mia prima attività, e che mi ha sempre sostenuto, anche in quest’ultima avventura – conclude Betti – Essere consapevole di avere il loro appoggio per me è molto importante, così come è motivo di grande orgoglio sapere che una mia torta su una tavola può portare serenità”.

Sono alte, dunque, le aspettative per il futuro dell’antica azienda Nannini che, mai come quest’anno, punta su un ritorno alla tradizione in chiave moderna. “Siamo molto fieri di aver iniziato questo rapporto di lavoro con Federico che, come noi, è particolarmente attaccato al territorio e alla nostra città. Ci stiamo avvicinando alle feste e crediamo che Betti possa portare grande valore, oggi e in futuro, e siamo fiduciosi che le soddisfazioni saranno molte – interviene Michele Mazzeo, direttore operativo della società – Abbiamo visto in lui un grande valore aggiunto per la nostra azienda, anche in vista del nuovo progetto che stiamo avviando: crediamo che Nannini abbia bisogno di nuovi talenti e professionalità̀ emergenti e innovative. Per questo vogliamo infatti che ci siano sempre di più̀ figure come la sua nel nostro staff. A questo proposito, da gennaio lanceremo la campagna assunzioni per il 2023 con l’obiettivo di passare dagli attuali 249 addetti ai 442 suddivisi nelle diverse professioni, anche attraverso una formazione gratuita che sarà pianificata nei prossimi giorni”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

Ad

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena