Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Il futuro dello stadio Artemio Franchi e il modello Udinese in un convegno al S. Maria della Scala

Il futuro dello stadio Artemio Franchi, l’esempio del “modello Udine” e le implicazioni per l’impiantistica sportiva comunale. Saranno gli argomenti del convegno organizzato dal Comune di Siena dal titolo “Stadio di Udine. Modello. La storia di un percorso” in programma sabato 11 settembre presso la Sala Italo Calvino del Complesso Museale Santa Maria della Scala a Siena. Oltre ai saluti del sindaco di Siena Luigi De Mossi e dell’assessore allo sport e all’edilizia sportiva Paolo Benini, sono previste le relazioni del professor Furio Honsell, ex sindaco del Comune di Udine; dell’ex segretario generale del Comune di Udine Carmine Cipriano e di Alberto Rigotto, ex direttore generale e attuale responsabile amministrazione, finanza e controllo dell’Udinese calcio.

“Proveremo a porre le basi – sottolinea Benini – per il futuro dell’impiantistica sportiva, in particolare per quanto riguarda lo stadio Artemio Franchi, partendo dal ‘modello Udine’ che è stato una delle pietre miliari per quanto riguarda il rinnovamento delle strutture calcistiche e non solo. Si sono rincorse tante voci sullo stadio di Siena, oggetto anche di alcune interrogazioni in consiglio comunale. Per questo assieme al sindaco e come amministrazione comunale abbiamo promosso questo incontro come primo passo per un percorso per tracciare il futuro del Franchi, prendendo come esempio chi ha già fatto questa esperienza e ci racconterà dunque il cammino seguito, gli ostacoli incontrati e come sono stati superati, sia dal punto di vista burocratico che da quello economico-finanziario. Sarà una base seria, concreta e di partenza per l’eventuale confronto tra amministrazione e l’attuale proprietà dell’Acn Siena, che ha manifestato più volte l’intenzione di ristrutturare l’impianto. La società bianconera ha ottenuto la gestione dello stadio attraverso un bando che prevede, peraltro, la riqualificazione statica delle tribune per un importo di 1,2 milioni di euro che però esula da qualsiasi progetto futuro”. L’invito è rivolto alle autorità cittadine e agli organismi dell’amministrazione direttamente interessati, nel rispetto delle normative anti Covid.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena