Il Duomo dei senesi, visita al Pulpito restaurato
16 Gen, 2019
Nicola,_giovanni_pisano_e_altri,_pulpito_del_duomo_di_siena,_1265-68,_strage_degli_innocenti(1)

Il secondo appuntamento de Il Duomo dei senesi sarà con Alessandro Bagnoli che, in occasione di Risvegli d’arte, sabato 19 gennaio alle ore 10:00 presso la Sala delle Statue del Museo dell’Opera, condurrà ad una visita guidata al recentemente restaurato Pulpito di Nicola Pisano all’interno della Cattedrale di Siena.
Un complesso e articolato contratto attesta che il 29 settembre 1265 l’Opera del Duomo di Siena commissionò a Nicola Pisano l’esecuzione di un ambone marmoreo, che il grande architetto e scultore portò a termine nel giro di tre anni con l’aiuto del figlio Giovanni e degli allievi Arnolfo di Cambio e Lapo. La struttura architettonica, interamente coperta di altorilievi scolpiti, era destinata a stare nella zona destra sotto la cupola. Nel 1506 fu smontata e nel 1543 fu completato il trasferimento nella collocazione attuale
La comprensione dell’antica scultura romana e la conoscenza dell’arte gotica d’oltralpe permisero a Nicola di concepire una figurazione moderna, fondamentale per il rinnovamento dell’arte alla fine del Duecento.
Il recente restauro ha permesso di esaltare tutti questi aspetti e ha offerto l’occasione per approfondire lo studio sul denso significato teologico del complesso e sull’originaria funzione dell’ambone, vale a dire il luogo dal quale si declamavano le Sacre Scritture durante le cerimonie. Prima della visita guidata, come consuetudine, verrà offerta una piccola colazione di benvenuto. L’evento è a numero chiuso, si consiglia la prenotazione al 0577/286300 oppure opasiena@operalaboratori.com