Il derby toscano lo vince Santa Croce, Emma Villas battuta 3-1
27 Dic, 2017
Emma Villas 2017 a muro

Il derby toscano lo vincono i “lupi” di Santa Croce che si impongono per 3-1. Primi due set lottatissimi, chiusi ai vantaggi, poi i padroni di casa giocano una buona pallavolo sospinti da Wagner Pereira da Silva (autore di 31 punti) e da un ottimo Zonca (che di punti ne mette a segno 18). La Emma Villas torna quindi a casa senza neppure un punto conquistato.

Coach Juan Manuel Cichello sceglie questo sestetto: Fabroni in cabina di regia, Martin Nemec opposto, Vedovotto e Melo in banda, al centro ci sono Bargi e Roby Braga mentre il libero titolare è Andrea Giovi.

Coach Totire sceglie Acquarone al palleggio e la stella Wagner Pereira da Silva sulla sua diagonale, Zonca e Magnani Hage sono i due martelli, Benaglia e Elia i centrali, Taliani è in seconda linea a difendere.

Primo set Santa Croce parte forte, con un parziale di 3-0 in proprio favore. E’ Alisson Melo, dopo alcune incertezze del team biancoblu, a realizzare il primo punto degli ospiti. Le due squadre all’inizio faticano un po’ al servizio: dopo l’errore di Vedovotto dall’altra parte della rete è Wagner Pereira da Silva a sbagliare. Poco dopo spara lungo anche Martin Nemec. Il primo vantaggio senese arriva con il turno al servizio di Melo, la ricezione dei “lupi” fatica e Nemec non perdona. La situazione si ripete poco dopo quando è Roby Braga con un pallonetto a castigare i pisani: 5-7. Siena allunga ancora con Braga, che trova un altro punto a muro e poi mette a segno un ace. Pereira da Silva viene murato da Bargi e così i senesi si trovano in vantaggio di quattro lunghezze: 6-10. Braga è straordinario e spedisce un altro pallone sulla linea al servizio.

Due aces di Zonca e un errore di Nemec rimettono il set in discussione: 11-12. Coach Cichello chiama time out e finalmente Siena fa bene il lavoro di cambio palla con Bargi che fa toccare terra al pallone. Ancora Bargi per Siena, molto cercato da Fabroni, trova lo spazio tra le mani del muro di Santa Croce. Vedovotto è bravo a spedire il pallone proprio all’incrocio delle righe, imitato un istante dopo dall’opposto brasiliano che veste la casacca biancorossa. Punto break per Zonca sul servizio di Acquarone: 17-19. Coach Totire manda in campo alla battuta Miscione al posto di Benaglia. Hage mura Nemec ed è parità: 21-21. Il trend è positivo per i padroni di casa ma Melo non si fa intimidire. Al servizio Bargi va lungo, mentre Santa Croce con Wagner Pereira da Silva in battuta piazza un parziale che dà il set point ai padroni di casa: 24-22.

Coach Cichello inserisce Filippo Pochini al posto di Vedovotto nel ruolo di schiacciatore-ricevitore. La Emma Villas reagisce: Nemec dimezza lo svantaggio, poi Wagner colpisce male e il punteggio torna in parità: 24-24. L’azione seguente è lunghissima, e vede alla fine Elia mettere le mani al meglio sulla schiacciata di Melo. Pareggia Nemec: 25-25. La gara è incandescente, la Emma Villas trova un punto break con un errore di Wagner. Il set prosegue ai vantaggi. La difesa dei lupi salva splendidamente su Vedovotto, ne nasce un punto di Zonca. Il primo set si chiude sul 29-27 quando l’arbitro fischia un tocco irregolare a Giovi.

Troppi i sei errori al servizio commessi da Siena nel primo set, con la Emma Villas che ha comunque fatto registrare una percentuale non negativa in attacco (52%) e superiore a quella dei pisani.

Sono stati 9 i punti di Wagner nel primo set, 5 quelli di Magnani Hage, 4 quelli di Zonca. Per Siena 5 punti di Braga e 4 di Bargi.

Secondo set Siena produce un break importante con Marco Fabroni al servizio. Il palleggiatore e capitano del team biancoblu mette in grande difficoltà la ricezione di Santa Croce, tanto da portare gli ospiti sul +3: 5-8. Melo dà buone risposte, Nemec ha iniziato questo secondo set con il piglio giusto, Giovi salva alcuni palloni con tuffi straordinari. Per la Kemas Lamipel arrivano punti importanti pure da Zonca, grande protagonista in questo frangente del match. Grazie al muro i lupi piazzano un break rilevante: Nemec non sfonda, coach Cichello allora lo sostituisce con Hidde Boswinkel. Poco dopo Benaglia mura Bargi: è 18-15 per Santa Croce. Al centro arrivano ancora soddisfazioni: Fabroni serve Bargi ed è punto per Siena. La Emma Villas rimonta e pareggia proprio con l’opposto olandese ex Bolzano. Ed è ancora Boswinkel a consentire ai suoi di mettere la testa avanti: 20-21. Entra Fedrizzi che dà il cambio a Melo. L’impatto di Boswinkel è ottimo, la Emma Villas si conquista un set point vanificato da Wagner. Ma è ancora Boswinkel a colpire: 24-25. E’ bravissimo Melo a chiudere il secondo set: 25-27.

Siena impatta quindi il conto dei set: 1-1. Ottimo l’impatto dell’olandese Hidde Boswinkel, autore di 5 punti nella parte finale del set.

Terzo set Tuffandosi sul taraflex si infortuna il libero di Santa Croce Taliani, coach Totire fa entrare Andreini. La gara prosegue sul filo dell’equilibrio. Santa Croce scappa via con i turni in battuta di Wagner ed Elia: è il solito brasiliano a guidare la sua squadra assieme a Zonca che gioca con una grinta da sottolineare. Cichello reinserisce Nemec, che segna alcuni punti di qualità, e Di Tommaso. La Kemas Lamipel gioca adesso in maniera sciolta e fa del servizio un’arma importante. Sale in cattedra Benaglia, che prima sfrutta una veloce con il palleggiatore Acquarone e poi mura bene Martin Nemec. I locali si portano sul +6. Vedovotto con un buon turno di battuta e Melo riavvicinano Siena, però il divario è ampio. Wagner e Hage portano la Kemas Lamipel sul 22-17. Il muro a tre dei biancorossi blocca Melo. Hage fa raggiungere il 24-19, e dopo un bel pallonetto di Vedovotto a segno è Zonca a chiudere il terzo set: 25-20.

Quarto set Andrea Giovi straordinario nelle prime fasi del quarto parziale. La Emma Villas si porta avanti di due lunghezze: 2-4. A segno Braga e Boswinkel. Cichello lascia in campo Boswinkel da opposto e Fedrizzi con Vedovotto in banda. Un errore di Zonca (uno dei primi del match) e una bella murata di Bargi producono il +4. E’ il turno di Bargi che sale in cattedra con un’altra murata sugli attaccanti di Santa Croce e con un tocco a rete che dà alla Emma Villas un altro punto prezioso. La squadra di coach Cichello fa un altro passettino con la veloce Fabroni-Braga: 10-13. Wagner viene murato di nuovo da Siena.

Però in un istante il brasiliano si riprende e segna tre punti consecutivi sfruttando il suo potentissimo servizio. Ed è di nuovo parità: 14-14. Boswinkel chiude il parziale: 14-15. Ma è ancora Wagner-show: così Santa Croce mette la freccia fino al 17-15. Quando Elia mura Boswinkel è +3 per la Kemas Lamipel. Cichello inserisce Nemec, ma pure lo slovacco viene subito murato da Benaglia. Fedrizzi non trova le misure giuste, Santa Croce mette insieme un parziale di 7-1. Dentro Di Tommaso e con Pochini insieme a Giovi, Siena si avvicina fino al -3. L’ace di Ciulli dà il match point, la gara viene poi chiusa dall’errore di Fedrizzi: 25-19.

La Emma Villas tornerà in campo sabato 30 dicembre alle ore 20,30 al PalaEstra contro la Sigma Aversa.

Kemas Lamipel Santa Croce – Emma Villas Siena 3-1 (29-27; 25-27; 25-20; 25-19)

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Andreini (L), Elia 8, Ciulli 2, Miscione, Colli, Zonca 18, Acquarone, Wagner Pereira da Silva 31, Tamburo, Taliani (L), Benaglia 6, Magnani Hage 13. Coach: Totire.

EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 1, Bargi 12, Spadavecchia, Vedovotto 10, Giovi (L), Boswinkel 15, Graziani, Braga 8, Nemec 10, Pochini, Di Tommaso, Fedrizzi 4, Melo 7. Coach: Cichello.

Video Check: richiesto nel primo set da Siena sul 7-10 (decisione cambiata) e sul 15-18; richiesto nel secondo set da Siena sul 15-13 (decisione cambiata) e da Santa Croce sul 15-14; richiesto nel terzo set da Siena sul 5-3 (decisione cambiata) e sul 18-12; richiesto nel quarto set da Santa Croce sul 21-16 e sul 23-20 (decisione cambiata).

Arbitri: Alessandro Rossi, Massimo Rolla.