Il Costone sconfigge Pontedera
16 Nov, 2018
Panchina Costone

Quando a fil di sirena la bomba di Maurizio Giusti (classe ’72, 35’ in campo) ha sverniciato il ferro, coach Francesco Braccagni e tutti i sostenitori del Costone hanno tirato un gran sospiro di sollievo. La Vismederi Costone ha colto così la prima vittoria casalinga nel recupero di giovedì sera, sconfiggendo una Juve Pontedera che fino all’ultimo ha dato del filo da torcere ai senesi e che non merita assolutamente il ruolo di fanalino di coda con 0 punti in classifica. Bravi gli ospiti a trovare sempre la forza per annullare i vantaggi gialloverdi, il primo maturato al 6’ (19-5), poi 56-46 al 27’, e il +15 del 32’ (66-51). Nell’ultima frazione le quattro bombe di Meucci e prima anche quelle di Doveri riaprono una gara che sembrava incanalarsi verso acque tranquille per la squadra di casa, ma gli uomini di coach Pillastrini (panchina alquanto corta la sua) non si sono mai dati per vinti e sfruttando gli errori dalla lunetta dei ragazzi di Braccagni, si sono rifatti sotto sfiorando come detto l’impresa proprio a fil di sirena. Tra i senesi, Bruttini e Tognazzi vanno a referto in doppia cifra, così come Leo Chiti che nei momenti difficili dell’incontro ha trovato ripetutamente la via del canestro con valide incursioni da sotto.

Costone Siena – Pontedera 76-74 (26-23, 47-37, 62-51)
VISMEDERI COSTONE SIENA: Benincasa 9, Angeli 7, Bruttini 22, Tognazzi 19, Chiti G., Chiti L. 12, Ceccatelli 7, Ricci, Catoni, Mini ne, Panichi ne. All. Braccagni
JUVE PONTEDERA: Giusti 8, Gorini 6, Meucci 22, Doveri 17, Gasperini 7, Cascone 7, Martini 7, Belli ne, Giacchè ne, Barsotti ne, Lucchesi ne. All. Pillastrini
ARBITRI: Barbarulo e Piram.