Prima pagina

Il Consiglio Comunale approva la riduzione dei componenti delle Commissioni permanenti

Il Consiglio comunale, nella seduta di ieri, 30 settembre, ha deliberato alcune modifiche nella composizione delle Commissioni permanenti, partendo da un testo presentato da Carolina Persi (PD) che, nel corso della discussione, ha recepito l’emendamento presentato da Rita Petti (PD) e l’ordine del giorno di Lorenzo Di Renzone (Siena Cambia). In particolare, con decorrenza dal 1° gennaio 2015, è stata approvata la riduzione dei componenti di ciascuna Commissione da un minimo di 9 a un minimo di 7, con lo stesso obiettivo prioritario del contenimento delle spese degli enti locali che ha ispirato le revisioni apportate dalla legge n° 42 del 2010 sul numero dei consiglieri e degli assessori comunali, passati a Siena da 40 a 32. Il numero dei rappresentanti di ciascuna Commissione terrà comunque conto della loro complessità operativa e rappresentatività. Insieme agli uffici competenti sarà valutata l’entità dei risparmi che potranno essere ottenuti con la revisione dei gettoni di presenza e la più idonea calendarizzazione delle sedute, garantendo comunque la massima partecipazione democratica.
In questo periodo di transizione, le Commissioni vigenti resteranno pienamente efficaci e operative. Non è passato, invece, l’ordine del giorno illustrato da Massimo Bianchini (Nero su Bianco) che, ai fini della spending review, chiedeva la riduzione dei compensi economici a sindaco, assessori e presidente del Consiglio in una quota di almeno il 10%.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena