Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Il Comune scrive ai neo diociottenni: “Ragazzi andate a donare il sangue”

EPSON DSC picture

“In un anno così complesso, ti scriviamo per parlarti di un gesto di solidarietà semplice ma prezioso che, se vorrai, potrai compiere per la collettività: la donazione del sangue”. E’ questo il cuore della lettera che il sindaco di Castelnuovo Berardenga, Fabrizio Nepi, e l’assessora alle politiche sociali e associazionismo, Martina Borgogni, hanno inviato a tutti i giovani castelnovini che nel 2021 compiono 18 anni, chiudendo con una citazione di Albert Einstein: “La maturità inizia a manifestarsi quando sentiamo che è più grande la nostra preoccupazione per gli altri che non per noi stessi”.

 

La lettera. “In Toscana – si legge nella lettera – migliaia di persone vivono grazie alla donazione di plasma, sangue e piastrine. Diventare donatore significa mettere a disposizione se stessi per gli altri e, con un semplice gesto, potrai far aumentare la disponibilità di sangue e salvare molte vite, perché questa risorsa, insostituibile e non riproducibile, non è mai abbastanza”. “Donare il sangue – continua la lettera – è un atto di amore verso il prossimo e si riconduce al senso di umanità e altruismo che dovrebbe contraddistinguere ognuno di noi. Probabilmente ne avevi già sentito parlare, ma chissà se avevi pensato che da quest’anno sei abbastanza grande per poterlo fare in prima persona”.

 

Nella lettera, si ricordano anche le associazioni del territorio a cui è possibile rivolgersi per la donazione del sangue: la Pubblica Assistenza Gruppo Donatori Sangue di Castelnuovo Berardenga; la Pubblica Assistenza Donatori Sangue di Castelnuovo Scalo; il Gruppo Donatori Sangue di Pievasciata; l’Associazione Donatori Quercegrossa e la Pubblica Assistenza Vagliagli Gruppo donatori di sangue.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena