Palio

Il Bruco vince la prova. Confermate le voci delle accoppiate

Partenza laboriosa per la seconda prova del palio di luglio, che in realtà è stata la prima corsa, visto l’annullamento della prova di ieri pomeriggio a causa dei tempi che si sono troppo allungati per l’assegnazione, dopo il maltempo di mercoledì notte. L’attesa era per vedere confermate o smentite le voci delle monte che circolavano dal pomeriggio ed in effetti le accoppiate di stamani hanno dato ragione alle indiscrezioni. Eccole:

BRUCO – Su Re e Alberto Ricceri detto Salasso

GIRAFFA – Sarbana e Jonatan Bartoletti detto Scompiglio

TARTUCA – Tornasol e Luigi Bruschelli detto Trecciolino

AQUILA – Renalzos e Carlo Sanna detto Brigante

SELVA – Solo Tue Due e Andrea Coghe

CIVETTA – Smeraldo Nulese e Andrea Mari detto Brio

TORRE – Querida de Marchesana e Sebastiano Murtas detto Grandine

LEOCORNO – Quasimodo di Gallura e Dino Pes detto Velluto

ONDA – Porto Alabe e Giovanni Atzeni detto Tittia

PANTERA – Mississippi e Enrico Bruschelli detto Bellocchio

Ci sono voluti oltre venti minuti per trovare l’allineamento e dare la mossa valida, c’è stato molto nervosismo tra i canapi ed anche il fantino della Pantera Enrico Bruschelli che era di rincorsa c’ha messo un po’ a convincere Mississippi ad abbassare le difese e ad entrare. Finalmente si è partiti ed è stato il Bruco a schizzare via davanti a tutti, seguito da Giraffa, Aquila e Tartuca. Forte ingresso al primo San Martino di Bruco, Onda e Tartuca, che  dall’interno guadagna la prima posizione. Trecciolino fa galoppare Tornasol per un giro, poi lo richiama e il Bruco torna di nuovo in testa, con solo l’Onda dietro che tiene il passo, tutti gli atri praticamente fermi. Salasso e Su Re per il Bruco vincono la seconda prova.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena