Prima pagina

“Il 2015 dovrà essere l’anno della ripartenza”

Il 2014 lo ricorderemo come un anno difficile, con il colpo di coda del Sistema Siena crollato definitivamente. “Un anno durissimo” ha detto il sindaco Bruno Valentini ai microfoni di Antenna Radio Esse nella tradizionale intervista di fine anno in cui ha parlato delle difficoltà ma anche del fatto che Siena deve dimostrare di saper rinascere come è successo in passato.
“I senesi hanno paura che il futuro non potrà più essere all’altezza degli ultimi decenni trascorsi ma non è così anzi quel sistema di vivere non ci ha reso competitivi perchè tutto stava in piedi con i soldi della Fondazione e del Monte. Io vedo intorno a noi tante energie e potenzialità, quindi impariamo a metterci in gioco perchè Siena non è solo la bellezza dei suoi monumenti e opere d’arte del passato ma ha anche un suo presente fatto di uomini e donne che devono essere coraggiosi per disegnare un nuovo futuro. Altre volte Siena ha saputo ripartire dopo un periodo di difficoltà”. panorama siena tetti tramonto_450x600
Ripartire da dove?
“Aprendosi al mondo, alle varie opportunità che non vuol dire perdere la nostra identità anzi è un modo per valorizzarla. Dobbiamo proiettarci di più, sfruttare le opportunità che arrivano dalla Regione e dall’Europa. Per esempio stiamo collaborando con la Regione Toscana che ha stanziato fondi per lo sviluppo delle politiche culturali e destinato 100 milioni per la sanità per la ristrutturazione dell’ospedale. Con la Fondazione Mps abbiamo siglato un accordo per studiare una forma di gestione autonoma del Santa Maria della Scala. Inoltre il 2015 sarà l’anno del recupero della Fortezza, come luogo vivo non solo per le passeggiate. Sarà l’anno della Capitale della cultura italiana e dell’Expo, la cui prima iniziativa toscana si svolgerà proprio a Siena a marzo”.
Buoni propositi ma per Siena Biotech e Enoteca non sembra esserci futuro.
“Non dobbiamo più pensare ai salvataggi pubblici delle aziende ma valutare se queste realtà hanno una loro capacità di essere indipendenti e competitive. L’Enoteca lo è? Quanto i produttori di vino credono in questo ente? Stesso vale per la Siena biotech in cui sono stati investiti 160 milioni di euro pubblici mentre a fianco nascevano aziende private diventate importanti nel campo delle scienze della vita. Il pubblico non può più sostituire il privato, dobbiamo in tutti i campi, turistico, vaccini, cultura, dare spazio agli imprenditori creandogli le condizioni per investire e crescere”.
L’anno è stato teso anche a livello politico, come è il clima nella maggioranza in consiglio comunale?
Grazie al nuovo segretario comunale del Pd Alessandro Masi si è trovato un equilibrio forte e avanzato; devo dire che sta facendo un ottimo lavoro di coesione sia nel Pd che nella maggioranza dove si stanno trovando tanti nuovi punti d’intesa di tipo strategico che sono utili per guidare il lavoro amministrativo. Questa coalizione nasce dovo la grande rottura che ha portato al commissariamento, questa stagione negativa non deve tornare. Anche una parte dell’opposizione è disponibile a confrontarsi sui grandi temi per vedere se ci sono le condizioni per collaborare”.
L’anno si chiude anche con l’incontro con il procuratore Vitiello per chiedere chiarezza sulla morte di David Rossi.
“I senesi vogliono la verità, capire cosa è successo in questi 7 anni drammatici. Ho ritenuto di doverm fare portavoce dei cittadini e chiedere al procuratore, che ringrazio per la disponibilità, un chiarimento dopo alcune inchieste giornalistiche hanno portato alla luce delle novità che hanno sollevato molti dubbi. La comunità non può essere lasciata in una sorta di limbo. Mi ha detto che è stato confermato il quadro investigativo della prima fase, ma che se ci sono persone, avvocati o altri che hanno nuovi elementi da inoltrare ai magistrati, loro sono disponibili ad esaminarli attentamente”.
Buon anno
“A tutti i senesi, che spero di incontrare domani in piazza del Campo per lo scambio degli auguri. Il 2015 sarà l’anno della svolta, della ripartenza, ognuno deve portare il proprio contributo perchè Siena torni a correre”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena