Prima pagina

“I rifiuti diminuiscono, le tariffe aumentano. Tassate anche le scale”

Rete imprese Italia non ci sta e dice la sua sulla Tari, la tassa rifiuti che molto sta facendo discutere. I rifiuti costano e forte è stato l’incremento di tale costo dal 90% al 150%. ‎”La questione fondamentale che nessuno può sottovalutare, a partire dagli amministratori pubblici, lo scenario di gravissima crisi che ha portato ad una moria di piccole e piccolissime imprese facendo deperire gran parte del tessuto economico di Siena e provincia – afferma Daniele Pracchia, sottolineando la posizione di Rete Imprese Italia Siena -. La prima conseguenza di questo è che negli ultimi anni (come riconosciuto anche dall’Ato e dal gestore), i rifiuti sono diminuiti drasticamente causa crisi e contrazione di consumi. Sia i rifiuti urbani delle famiglie, sia i rifiuti speciali delle imprese sono talmente calati che mettono in seria discussione anche la sostenibilità economica degli impianti a disposizione”. Nonostante il calo però il costo dei rifiuti è sempre più in aumento. “Ciò risulta sorprendente – conclude- i rifiuti hanno un costo continuamente in aumento, costo che sta diventando insostenibile per le aziende che ormai non hanno più buchi da stringere nella cinghia. Gli effetti disastrosi sono sotto gli occhi di tutti e i sindaci che hanno stretto rapporto con il loro territorio ben conoscono queste situazioni”.

ASCOLTA L’INTERVISTA A DANIELE PRACCHIA (CONFCOMMERCIO SIENA)

 

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

HIT IN TESTA le più ascoltate su A r e

Meteo

Meteo Siena