I pensionati: “No alla riduzione dei servizi sanitari”
24 Ago, 2018
pensionati

A Montalcino i pensionati protestano per la riduzione dei servizi sanitari. I pensionati dello SPI CGIL hanno preso in esame la presenza a Montalcino della Commissione per l’accertamento dell’invalidità civile che, dopo un periodo di sospensione verso la fine del 2017, era tornata ad operare presso la Casa della Salute venendo incontro alle difficoltà di deambulazione degli abitanti disabili della zona che dovevano sottoporsi al controllo.
“La vicenda – scrivono dallo SPI CGIL – sembra però non aver trovato ancora la soluzione definitiva. Da notizie raccolte nell’ambito dell’Asl sembra che si stia tuttora discutendo sull’eventualità della chiusura dell’ambulatorio di Montalcino per le visite della Commissione. La conseguenza sarebbe che i richiedenti l’accertamento della loro invalidità dovrebbero recarsi presso la Medicina legale in via Roma a Siena. Se così fosse ci troveremmo di fronte ad una decisione dell’Asl iniqua, sbagliata ed antieconomica. Iniqua perché si obbligherebbero delle persone solitamente allettate a fare il tragitto fino a Siena con l’utilizzo di un’ambulanza quando potrebbe essere la Commissione a recarsi a Montalcino”.