Prima pagina

Gsk, la soddisfazione dei sindacati: “Siamo stati ascoltati”

L’annuncio è di quelli che fanno felici, primi fra tutti i lavoratori. Gsk, la multinazionale che ha acquistato Novartis, ha detto di mantenere in vita il reparto ricerca e sviluppo di Siena. Cambio di rotta positivo per l’azienda farmaceutica che fatti due conti ha modificato il progetto iniziale che prevedeva la cessione di questo ramo d’azienda perchè un duplicato di quello che ha già in Belgio. Gsk ha capito l’importanza dei lavoratori si sviluppo e ricerca senesi e deciso di mantenerli in funzione. “Siamo soddisfatti per la decisione assunta dall’azienda – ha detto ai microfoni di Antenna Radio Esse Marco Goracci, segretario Filctem Cgil – dopo 23 mesi di serrato confronto iniziato quando l’azienda, annunciando la riorganizzazione, aveva detto di avere già un centro ricerca e Siena avrebbe dovuto fare a meno di questo reparto. Abbiamo manifestato la nostra contrarietà, abbiamo cercato di far capire che senza il centro di sviluppo l’azienda sarebbe stata più debole e siamo stati convincenti. Gsk non solo ha deciso di mantenere il reparto di sviluppo ma addirittura di potenziarlo con altri progetti. Ora ci aspettiamo che non si concentri solo sui vaccini per la meningite ma che trasferisca a Siena anche altri tipi di prodotti. Sarebbe la garanzia migliore per mantenere il sito senese tra i più importanti a livello mondiale”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena