Prima pagina

“Grazie al nuovo bando definiremo il destino di questa infrastruttura”

Cercasi acquirente dell’aeroporto di Ampugnano disposto a partecipare al bando indetto da Enac. Ci sono 3 mesi di tempo per trovare imprenditori interessati a rilevare lo scalo senese che secondo il nuovo regolamento non potrà superare i 100 mila scali annui. “Grazie al bando definiremo il destino di questa infrastruttura – ha detto il sindaco di Sovicille Giuseppe Gugliotti ai microfoni di Are -. Capiremo se ci sono soggetti interessati a rilanciarlo e come, dopo la triste pagina del passato. Ampugnano  ha una storia lunga alle spalle, fatta di progetti piuttosto nebulosi e di gestioni incerte con idee non sufficientemente chiare e compatibili con la dimensione ed il contesto territoriale. Ora l’Enac ha stabilito il regolamento per gli aeroporti minori ed è chiaro quale può essere il ruolo dell’aeroporto senese che ad esempio non potrà ospitare voli di linea. Chi deciderà di investire in questa struttura avrà ben chiaro cosa può o non può fare, e saprà di non poter contare sull’intervento pubblico visto che sono già stati spesi troppi soldi in passato.

Il Sindaco di Sovicille Giuseppe Gugliotti
Il Sindaco di Sovicille Giuseppe Gugliotti

Si ricorderà che l’aeroporto il cui terreno è di proprietà del demanio, era gestito da una società pubblica composta dai Comuni di Siena e Sovicille, la banca Mps, Camera di commercio ecc. Ora la società è in liquidazione ed i dipendenti sono in mobilità. SI spera che l’arrivo di un nuovo proprietario possa reimpiegare il vecchio personale anche se il bando non lo prevede. Se il bando andrà deserto, l’Enac dovrà decidere se indirne un altro oppure riportare la questione all’attenzione della Regione. Noi come Comune, pur non essendo soci, vogliamo dire la nostra visto che lo scalo si trova nel nostro territorio e per questo abbiamo chiesto un incontro all’Enac che si svolgerà a breve”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena