Goccia d’oro 2016 all’associazione AmiCainoAbele a Don Antonio Mazzi e all’attore Giovanni Scifoni
4 Giu, 2016
Rapolano, piazza Repubblica

Un riconoscimento per premiare valori come perdono, solidarietà, amore e fraternità. È questo il significato della XXVI edizione del premio “Goccia d’Oro al merito della solidarietà”, organizzato dai volontari della Confraternita di Misericordia e del Gruppo Donatori di Sangue Fratres di Rapolano Terme (Siena), con il patrocinio dell’amministrazione comunale. Nel 2016, proclamato Anno Santo della Misericordia da Papa Francesco, il riconoscimento va all’associazione AmiCainoAbele, a Don Antonio Mazzi e all’attore Giovanni Scifoni, oltre che a due volontari del posto (che possono ricevere il premio una sola volta nella vita). La cerimonia di premiazione si terrà sabato 18 giugno alle 18, al Teatro del Popolo di Rapolano Terme, alla presenza di autorità civili, militari e religiose.

Goccia d’Oro 2016 – Nel 2016, la Goccia d’Oro andrà a due madri coraggiose. Sono infatti Claudia Francardi e Irene Sisi ad aver fondato l’associazone AmiCainoAbele, dopo la triste vicenda che vide il marito della prima, il carabiniere Antonio Santarelli, ucciso il 25 aprile 2011 dal figlio della seconda. Insieme, le due donne hanno dato vita all’associazione AmiCainoAbele con il proposito di diffondere con il loro esempio la «civiltà del perdono e dell’amore». Una seconda Goccio d’Oro è stata attribuita a Don Antonio Mazzi, fondatore di Exodus, la Fondazione dedita al recupero dei giovani vittime delle difficoltà e caduti nel circolo di alcol e droga. È stato invece lo spettacolo teatrale “Guai a voi ricchi! Papà era cattocomunista”, monologo in cui si affrontano gli interrogativi di quello che lui stesso definisce «il miracolo del perdono», a valere la Goccia d’Oro all’attore Giovanni Scifoni, noto per le sue numerose partecipazioni in film e serie tv (tra le altre si segnalano “Un medico in famiglia”, “Don Matteo” e “Squadra antimafia” per quanto riguarda il piccolo schermo; “La meglio goventù” e “L’ultimo papa re” per il cinema).

L’evento – La cerimonia di premiazione – presentata da Roberto Amen (vice direttore dei servizi parlamentari Rai), da Paolo Bernardi (Rai Toscana) e da Giuseppe Carrisi (Giornale Radio Rai) – sarà preceduta (ore 17) dalla Santa Messa nella Chiesa di Santa Maria Assunta, presieduta dal cardinale Francesco Coccopalmerio, presidente del Pontificio Consiglio per i testi legislativi della Chiesa. Ad animare l’appuntamento le parentesi musicale dal gruppo filodrammatico Ciro Pinzuti di Sinalunga che eseguirà brani tratti dal musical “Forza Venite Gente” ispirato alla vita e alle parole di Papa Francesco.