Gli chiedono 250 euro minacciandolo di morte, ma la Polizia li arresta dopo poco
30 Ago, 2018
polizia auto notte

La notte scorsa la Polizia di Stato ha individuato ed arrestato due uomini che, poco prima, avevano rapinato e minacciato un giovane.
Alle undici di sera un padre ha chiamato la Polizia dicendo che il figlio, mentre si trovava a Siena, era stato rapinato da due uomini; i due avevano detto al figlio “o domani ci dai 250 euro o sarai morto”. Il ragazzo, terrorizzato per quanto accaduto, ha fornito una descrizione degli uomini e, insieme al padre, è andato subito in Questura. La sala operativa ha diramato la nota di ricerca a personale in servizio e gli agenti della Squadra Mobile si sono appostati nella zona di piazza San Francesco da dove, a distanza, è stato notato un gruppo di giovani, due dei quali corrispondenti alla descrizione della vittima. Così, dopo aver richiesto i rinforzi della Volante e circondato la zona, poco prima della mezzanotte, è scattato il blitz che ha portato ad identificare alcuni ragazzi italiani e stranieri, ma, soprattutto a portare in Questura i sospettati.
Si tratta di K.A., cittadino del Senegal, classe 1993, da anni residente regolarmente a Poggibonsi, e B.Y., classe 1996, cittadino della Guinea, anch’egli regolare sul territorio nazionale.
Una volta condotti in Questura, la vittima li ha riconosciuti. E’ stato accertato che i due, poco prima e vicino a piazza Gramsci, avevano immobilizzato la vittima e gli avevano anche rubato il portafoglio. Poi lo avevano minacciato: “O domani ci dai 250 euro o ti sparo, vengo sotto a casa tua”. Sono scattate le manette e ora i due si trovano in carcere in custodia cautelare, come disposto dall’autorità giudiziaria.